Tomaso Trussardi sfoga la sua indignazione su Facebook

Tomaso Trussardi, marito della bellissima showgirl Michelle Hunziker, è stato protagonista di un episodio alquanto increscioso ieri mattina a Piazza Scala a Milano. L’amministratore delegato della casa di moda Trussardi è stato fermato dalla polizia e gli sono stati sottratti 5 punti dalla patente? Il motivo è alquanto improbabile o, almeno, assurdo ed è per questo che ha deciso di sfogarsi su Facebook. Tomaso Trussardi è una persona alquanto calma e, quindi, per lasciarsi andare a lamenti del genere deve essere molto indignato.

Tomaso Trussardi sfoga la sua indignazione su Facebook

Il marito di Michele Hunziker è stato fermato alle 7.30 del mattino. Si trovava in Piazza Scala perché stava portando la sua auto d’epoca alla motorizzazione per immatricolarla quando ben sei militanti nelle forze dell’ordine l’hanno fermato. Il racconto di Tomaso Trussardi su Facebook è tinto di indignazione mista a rabbia:

Questa mattina in Piazza della Scala mi è successo un episodio singolare: sono stato fermato da sei agenti della Polizia Locale di Milano (due volanti e due moto…). Capisco la tensione del momento, ma fermare una persona alle 7:30 della mattina in giacca e cravatta… lasciatemi dire, non del tutto sconosciuto… con la sua auto d’epoca mentre stava cercando di andare in motorizzazione ad immatricolarla (regolarmente provvisto di targa prova)… Lo trovo a dir poco eccessivo, in un momento in cui le attenzioni delle nostre amate forze dell’ordine dovrebbero essere rivolte a ben altre cose.. PS.Alla fine di tutto mi hanno tolto 5 punti perché avevo il navigatore del telefonino cellulare acceso appoggiato sul sedile lato passeggero… dato che ovviamente l’auto (vista l’età) ne è sprovvista. Questo secondo loro mi avrebbe potuto distogliere dalla normale guida. Grazie“.

Cosa dire? Anche i ricchi piangono. Non importa se sei un imprenditore di fama internazionale, proprio come Tomaso Trussardi: se infrangi le regole, non ce n’è per nessuno.