Benzema sul caso Valbuena: c’è stato un malinteso!

Benzema sul caso Valbuena: c’è stato un malinteso! L’attaccante del Real Madrid, accusato di estorsione ai danni del connazionale Mathieu Valbuena, nell’interrogatorio al Palazzo di Giustizia di Versailles dello scorso 5 novembre, ha raccontato la sua verità. Nelle dichiarazioni rilasciate durante l’audizione davanti ai giudici di Versailles e rese note dal quotidiano francese “Le Monde“, l’attaccante del Real Madrid sostiene di aver voluto, in realtà, aiutare Valbuena.

Benzema sul caso Valbuena, c'è stato un malinteso

Benzema è accusato di avere avuto, attraverso il suo amico d’infanzia Karim Zenati, un ruolo attivo nel tentativo di ricatto ai danni del giocatore del Marsiglia, al quale è stata chiesta una ingente somma di denaro per non rendere pubblico un suo sex tape.L’attaccante del Real quindi ha deciso di raccontare la sua versione, anche per contrastare quella di Valbuena che nei giorni scorsi lo aveva accusato in un’intervista sempre sul quotidiano “Le Monde” di averlo spinto “indirettamente” a pagare, dicendosi poi deluso del linguaggio usato nei suoi confronti.

L’attaccante francese in forza al Real stasera cercherà di spiegarlo anche a tutta la Francia che il suo coinvolgimento è solo un malinteso. Con un’intervista, registrata ieri e che andrà in onda durante il tg più seguito, su Tf1, Benzema chiederà scusa per il tono della conversazione avuta con l’amico che gli aveva chiesto di fare da intermediario.
L’avvocato del calciatore, in un’intervista a “Le Parisien”, ha dichiarato inoltre che il suo assistito probabilmente anche stasera in televisione, manterrà la versione fornita al pm: “Questa storia è solo un grande malinteso, non ho mai pensato di spingerlo a pagare”.