Calciomercato allenatori: il destino di Ancelotti e Guardiola

Il calciomercato allenatori è in fermento da un po’ di giorni e non per il mercato di gennaio bensì per la stagione 2016/2017. Tutta colpa di Mourinho e Guardiola: il tecnico portoghese è stato esonerato dal Chelsea che ora cerca un grande nome da proporre per la panchina, mentre l’allenatore spagnolo e il Bayern Monaco non hanno prolungato il loro rapporto dopo la scadenza del contratto. Il più corteggiato di tutti sembra essere Carlo Ancelotti.

Calciomercato, Ancelotti al Bayern e Guardiola al City

Guardiola e il Bayern Monaco hanno già annunciato l’intenzione di non prolungare il loro rapporto oltre il mese di giugno. Con ogni probabilità al suo posto arriverà Carlo Ancelotti. L’ex allenatore del Real Madrid siederà sulla panchina dei tedeschi ed ha già detto no ad Abrhamovic che lo avrebbe rivoluto ad allenare i suoi Blues, orfani di allenatore dopo l’esonero di Mourinho. Guardiola, con ogni probabilità sbarcherà in Inghilterra, per la precisione a Manchester, ma non si ancora su quale sponda arriverà: il City dovrà però “disfarsi” del cileno Pellegrini, mentre lo United di van Gaal.

Benitez sarà confermato alla guida del Real Madrid soltanto in caso di vittoria della Champions League. Altrimenti, possibile ritorno di Mourinho o soluzione interna con la promozione di Zidane. La Roma corteggia sia Antonio Conte che Bielsa, mentre il Psg potrebbe a breve rinnovare il contratto a Blanc, che stravince nella Ligue 1, ma è atteso alla prova Champions, dove sfiderà agli ottavi il Chelsea. Tornando in Italia, resta in stand-by la posizione di Mihajlovic al Milan, perché a Siviglia c’è un Emery in difficoltà, dopo l’eliminazione in Champions League e un settimo posto che proprio non soddisfa. Il club rossonero, già in estate, aveva pensato allo spagnolo.