Malgioglio ad Anna Tatangelo: “Le sue canzoni sono stupide”

Reduce dalla recente esperienza come “opinionista” durante l’edizione del Grande Fratello 14 insieme a Claudio Amendola, Cristiano Malgioglio rilascia un’intervista al settimanale Top e stavolta parla di musica. Proprio nel momento in cui c’è un gran vociferare su Sanremo 2016 e sui “discutibili” cantanti in gara, il cantautore italiano dice la sua:

Penso che la musica italiana sia morta! Purtroppo oggi, in circolazione, ci sono solo brutte canzoni. Quando le ascolti, non ti regalano alcuna emozione e tra due o tre anni, nessuno se le ricorderà. I brani evergreen sono e saranno sempre quelli degli anni ’60, 70 e ’80: un tempo esistevano i veri autori, che scrivevano col sangue. Oggi, invece, scrivono di getto, senza esprimere nessuna emozione, basta soffermarsi sulla banalità dei testi per comprenderlo

Cristiano Malgioglio critica Anna Tatangelo

Poi critica duramente Anna Tantangelo, in particolar modo le sue canzoni.

Anna mi piace molto, ma credo che fino ad ora non abbia azzeccato il repertorio perché ha delle canzoni stupide. Nei prossimi giorni la contatterò per incontrarla, perché credo che sia una ragazza matura, in grado di affrontare dei brani importanti

Dunque nulla è perduto per Anna: l’autore di “Gelato al cioccolato” la stima ma vorrebbe essere lui a scriverle canzone e non come Kekko dei Modà che le ha scritto un testo che ha suscitato molte polemiche, si tratta infatti di “Muchacha”. Poi continua nell’intervista dicendo di preferire Lady Gaga tra gli artisti esteri:

Tra gli artisti internazionali mi piacerebbe scrivere per Lady Gaga, perché la trovo semplicemente meravigliosa: è l’unica in grado di seguire le orme di Madonna, che è davvero unica, e tutte quelle che hanno provato ad imitarla sono solo scarti. Basti pensare a Miley Cyrus, che io trovo scandalosa, perché se non facesse tutto quello che fa per interessare la stampa, sarebbe praticamente il nulla