Perde tutto in Banca Etruria, risarcito da un benefattore anonimo

Il crack di Banca Etruria rischia di diventare una mattanza. Si fanno avanti una dopo l’altra le “vittime” che ha trascinato nel suo vortice fallimentare e non ultima l’uomo disperato che a Domenica In ha raccontato di aver perso tutti i suoi risparmi investiti in questa Banca salvata dal governo. Ad intervistarlo è stato Salvo Sottile e la scena è stata davvero commuovente, soprattutto per quello che è accaduto dopo.

Domenica In, pensionato aiutato da un benefattore

Duilio Peruzzi, è una pensionato di 78 anni di Sant’Anzano che aveva cumulato il risparmio di una vita in Banca Etruria. Racconta che si tratta di 10.000 euro e ammette che possono sembrare pochi ma per lui rappresentavano tutto quello che aveva:

Erano 10.000 euro – ha raccontato – possono sembrare pochi, ma per me rappresentano tutto quello che ho e su quei soldi puntavo per trascorrere una vecchiaia al sicuro da brutte sorprese e soprattutto per non gravare sui miei figli

Il 78enne aveva depositato i suoi risparmi nella filiale di Banca Etruria di Vitolini, a Firenze, e ha raccontato in diretta come fosse dura per lui andare avanti. Così, un telespettatore di Domenica In, commosso dal suo racconto, ha telefonato in diretta e si è offerto di risarcire la somma al pensionato scegliendo però di restare un donatore anonimo.

Mi ha commosso la storia personale del signor Peruzzi e la dignità con la quale ha raccontato i suoi sacrifici di una vita

Il benefattore ha inoltre assicurato che i soldi gli verranno accreditati entro il mese corrente. L’intero studio di Domenica In si è commosso oltre al pensionato e anche il presentatore, Salvo Sottile, che non ha potuto nascondere la gioia verso il gesto dello sconosciuto benefattore.