Federico Ciontoli, Viola indagata per omissione di soccorso

Di Federico Ciontoli Viola, la fidanzata, è indagata per omissione di soccorso. Lo ha detto l’avvocato Celestino Gnazi della famiglia di Marco Vannini, durante la diretta Chi l’ha visto. Sono state mostrate due intercettazioni ambientali nella caserma dei carabinieri di Civitavecchia, che mostrano Viola parlare con Federico e Martina. Sembra di sapere di essere intercettata. Alla fine le sfugge: “Così ti ho parato un po’ il culo a te“. Le riportiamo di seguito.

federico ciontoli viola

I intercettazione – Federico Ciontoli Viola

Martina: sembrava handicappato quando parlava…
Viola: Io te l’ho detto Martì, se Marco fosse rimasto vivo, Marco sarebbe rimasto handicappato…
Martina: si lo so, lo so. Parlava male…
Federico: si, perché ha preso, secondo me ha preso la spina dorsale.
Viola: secondo me…
Federico: ecco che è successo…ha preso la spina dorsale dalla spalla…
Viola: Sarebbe rimasto con qualche ritardo, quindi Martì è una cosa bruttissima. Mo tu ti immagini la sua vita con qualche ritardo…si sarebbe ammazzato lo stesso, si sarebbe ucciso lo stesso Marco.
Martina: per quello io speravo che si risvegliasse e non si sarebbe ricordato niente

II intercettazione – Federico Ciontoli Viola

Viola: Amò, che te devo dì.
Federico: delle pistole?
Viola: Eh?
Federico: delle pistole?
Viola: io ho detto che l’armadio l’avevo visto. Ho visto che tu l’hai presa prima hai detto ‘io la porto in un posto sicuro perché è pericoloso’…così ti ho parato un po’ il culo a te.
Federico: si, pure io gli ho detto così.

L’avvocato Gnazi ha dichiarato in merito durante la diretta di Chi l’ha visto:

In termini processuali significa chiaramente aver posto in essere un’azione, quanto meno, di favoreggiamento, che c’è tutta. Martina e Viola indagate solo per omissione di soccorso. La posizione di Viola è ritenuta diversa dagli altri, perché non consapevole, solo un ospite in quella casa, che forse non si è resa conto. Io sono in assoluto disaccordo, per quanto possa valere: Viola è assolutamente lucida, tra l’altro gioca sempre con il telefonino. Sa che cosa dire, sa di essere intercettata. Si mette d’accordo per le cose da dire. Dice chiaramente a Federico ‘ti ho parato il culo’, nel senso che ti ho aiutato, ho detto delle cose false per alleggerire la tua posizione’. Sa perfettamente che cosa sta facendo, non è possibile che in un’ora e mezza non avesse capito anche lei cosa stava succedeno. E dal mio avviso la sua posizione non può essere più leggere. Non voglio approfondire ulteriormente. Ma d’altra parte come, come non pensare che Antonio Ciontoli non avesse sparato volontariamente sapendo che la pistola era carica. E’ impossibile, avendo scarrellato, che non sapesse che l’arma fosse carica. Se l’arma fosse stata scarica, dopo aver scarrellato, rimaneva aperta. Se non lo sapeva, allora bisognerebbe chiedergli una perizia psichiatrica per capire quali sono le sue capacità di intendere e volere. I suoceri di Marco sono apparsi freddi, l’unico un po’ preoccupato è sembrato Federico.