Giuseppe Tornatore: a gennaio nelle sale La Corrispondenza

Si intitola La Corrispondenza il nuovo film di Giuseppe Tornatore. Il regista di Bagheria è un premio Oscar acclamato e stimato: nel 1990 venne a lui assegnato l’Academy Award per il Miglior Film in Lingua Straniera per il suo Nuovo Cinema Paradiso. L’artista è stato acclamato più volte per i premi prestigiosi a lui conferitegli quali Golden Globe, BAFTA e David di Donatello. Tra i suoi capolavori spiccano di certo Stanno Tutti Bene e La Leggenda del Pianista sull’Oceano. Giuseppe Tornatore è un pezzo pregiato della cinematografia italiana.

Giuseppe Tornatore: a gennaio nelle sale La Corrispondenza

Uno dei suoi lavori più recenti è stato Baarìa: con quest’opera Tornatore ha voluto omaggiare la sua Bagheria, paese dove è nato e cresciuto. Si tratta di una pellicola molto significativa che di fregia dei migliori attori quali Francesco Scianna, Michele Placido e Monica Bellucci. Ma, il film che ora tutti attendono si intitola La Corrispondenza e promette di essere un altro gioiello di sua fabbricazione.

La storia è quella di una studentessa universitaria che si mantiene gli studi lavorando come controfigura di attori in scene d’azione. La sua morte sul set serve ad esorcizzare un senso di colpa che condanna la ragazza e, cioè, quello della responsabilità della morte del suo grande amore. Sarà il suo professore di astrofisica, del quale è perdutamente innamorata, ad aiutarla nel suo percorso interiore che, tra l’altro, avviene attraverso scambio di sms. La pellicola è stata girata in sole dieci settimane e le località sono incantevoli: Edimburgo, York, Piemonte, Trentino e Alto Adige. Il film sarà nelle sale il prossimo 14 gennaio ed ha come protagonisti volti illustri della recitazioni quali Olga Kurylenko e Jeremy Irons.