24.6 C
Napoli
sabato, Settembre 18, 2021

“L’influenza deve fare il suo corso”: non abusate degli antipiretici

Le storie pi lette

L’influenza ha già colpito 378mila italiani, soprattutto bambini. E’ l’Istituto Superiore di Sanità (Iss) a rivelarlo attraverso il contributo di medici generici, pediatri e referenti presso le Asl e le Regioni. Il picco avverà dopo Natale. Il consiglio degli esperti è quello di non abusare di farmaci antipiretici, perché “il virus e la malattia sono comunque destinati a fare il loro corso“. Per i bambini è adatto il paracetamolo, mentre per gli adulti anche l’aspirina. E’ bene comunque lasciare che l’influenza faccia il suo corso, anziché “bloccarla” nei suoi sindromi parainfluenzali.

influenza farmaci antipiretici

Giovanni Rezza, direttore del dipartimento di malattie infettive dell’Iss, ha spiegato: “In realtà per essere precisi bisogna considerare che al di fuori del periodo di picco dei contagi (come in questo momento) la maggioranza dei casi riportati non è vera influenza, bensì si tratta di sindromi parainfluenzali. Solo nella fase del picco la maggioranza dei casi è riferibile ai virus dell’influenza veri e propri“.
L’esperto, a questo proposito, tiene a ricordare che l’influenza è una malattia che “si autolimita”, ossia che tende a risolversi nel giro di 3-5 giorni. “Non c’è granché da fare per combatterla se non attendere che faccia il suo corso“, ha tenuto a precisare Rezza. Solo se la febbre è alta, si consiglia l’antipiretico, ma in genere è preferibile  “il paracetamolo perché l’aspirina può dare effetti collaterali, specie nei bambini“. Discorso diverso per gli adulti.

Se colpiti dall’influenza, gli adulti possono prendere anche aspirina o novalgina: “Ci sono anche dei farmaci diversi, i cosiddetti inibitori della neuroamidasi, cioè antivirali veri e propri, ma anche questi riducono di poco i sintomi e abbreviano poco il decorso della malattia, e comunque non sono raccomandati se non in casi eccezionali di persone ad alto rischio di complicanze“. Dunque, ricordate di non imbottirvi di medicinali non appena avvertite i primi sintomi dell’influenza, che ha bisogno di fare il suo corso.

Altre storie

Potrebbe anche interessarti

Super batterio: antibiotico resistenza

Super Batterio resiste agli antibiotici: 1 morto ogni 3 secondi

0
Suona come l'Apocalisse ma è tutto vero. Lo studio è stato pubblicato dal recente rapporto sul Super Batterio del Review on Antimicrobial Resistance, fatto eseguire...
Virus Zika Emilia Romagna infette persone a Modena e Coreggio

Virus Zika colpisce ancora: la zanzara tigre in Emilia Romagna

0
Il virus Zika, volgarmente denominato zanzara tigre colpisce ancora. È stato esportato dall'estero, dalle località colpite da questo insetto che ora è arrivato anche...

Ultimi articoli