Masterchef Italia 5: Cannavacciuolo star della prima puntata

La prima puntata di Masterchef Italia 5 è andata in onda su Sky Uno. L’attesa per vedere l’esordio di Antonino Cannavacciuolo accanto a Bruno Barbieri, Carlo Cracco e Joe Bastianich è  finalmente finita. Il cuoco napoletano ha infatti mostrato la sua comica severità anche durante questa prima puntata e non è sembrato affatto intimorito dai tre giudici veterani del programma. Spesso i giudici erano sembrati solo troppo severi e Cannavacciuolo è arrivato proprio per smorzare, con un sorriso, questa rigore austero dei fornelli di Sky.

MasterChef Italia 5: Cannavacciulo star della prima puntata

Nella prima puntata sono stati mostrati i provini di selezione per scegliere i 20 chef di Masterchef 5: i casting sono stati lunghi e faticosi e molte persone sono uscite in lacrime dallo studio proprio per la severità di giudizio tecnico dato da Cannavacciuolo & Co. È la prima volta che viene mostrata questa parte dei casting ed è sicuramente molto interessante e rinnova un pò il format che sembrava un pò datato ormai. Nella prima puntata sono stati mostrati i 150 aspiranti chef che poi devono essere sfoltiti in 100: e tra questi ci sono i 20 chef che riceveranno il grembiule.

Tra gli episodi più divertenti della prima puntata con protagonista Cannavacciuolo è stato quello in cui ha detto ad uno dei concorrenti di aver realizzato una vera e propria “Schifezza” facendo sorridere gli altri giudici e lanciando nella disperazione più totale l’aspirante cuoco. Quest’anno ai casting si sono presentati molto concorrenti con storie interessanti: ci sono madri single in cerca di riscatto, piuttosto che ragazze uscite dall’anoressia, oppure giovani uomini che sperano di conquistare la donna della propria vita con un’ottima cena.

Ingredienti di successo che porteranno quest’edizione di Masterchef Italia ad essere la più seguita di sempre. Il vincitore di Masterchef 5 porterà a casa 100 mila euro, una cifra che sarà una piccola ricompensa rispetto a tutto quello che saranno costretti a subire dai terribili e arcigni giudici stellati.