Pontoglio: paese a cultura occidentale e di tradizione cristiana

Pontoglio è un comune della Lombardia in provincia di Brescia, diventato noto in queste ore per l’iniziativa del suo sindaco che ha deciso di affiggere un cartello all’ingresso del paese in cui viene specificato che Pontoi (il nome del comune in dialetto bresciano) è un paese a cultura occidentale e tradizione cristiana. Per il sindaco questo non è un messaggio provocatorio o razzista, tutt’altro, è solo un invito al rispetto della cultura del territorio.

Alessandro Giuseppe Seghezzi è il sindaco di Pontoglio, eletto tra le fila del PDL nel 2011, ha chiesto e ottenuto, all’entrata del paese, dove il 16% della popolazione è formata da extracomunitari, cartelli per chiedere il rispetto dei valori occidentali.
Paese a cultura occidentale e di profonda tradizione cristiana. Chi non intende rispettare la cultura e le tradizioni locali è invitato ad andarsene“, questo è quanto si legge su uno dei cartelli che la giunta comunale ha voluto con l’approvazione di una delibera ad hoc.

Il cartello marrone con scritta bianca è stato affisso all’ingresso del paese in prossimità dei confini con i comuni di Palazzolo, Palosco, Urago d’Oglio, Cividate al piano e Chiari.
Secondo la giunta l’obiettivo di questo cartello è : “Ricordare le caratteristiche storiche del nostro paese”.
La notizia è stata diffusa via social tramite la pagina ufficiale del Comune di Pontoglio e condivisa anche dal sindaco Alessandro Giuseppe Seghezzi.

In seguito agli attentati di Parigi le notizie che riguardano lo scontro di culture tra Occidente e mondo islamico sono sempre più frequenti. Vale la pena ricordare però che questa all’Isis, dovrebbe essere una guerra al terrorismo e non una gara di supremazia tra cultura Occidentale e la cultura islamica.