Reggio Calabria, sbarcati 906 migranti: allarme malaria

Reggio Calabria, sbarcati 906 migranti: allarme malaria. Ieri è giunta nel porto di Reggio Calabria la nave della Guardia costiera norvegese Siem Pilot che trasportava 906 migranti del centro Africa salvati nei giorni scorsi, sia direttamente, sia da altre unità navali della guardia costiera e della marina impegnate nelle operazioni di search and rescue, nel canale di Sicilia.

Reggio Calabria, sbarcati 900 migranti: allarme malaria

L’emergenza migranti non si arresta e le operazioni di salvataggio sono sempre più frequenti.
Domenica, la motonave norvegese Siem Pilot ha portato a Reggio Calabria 906 migranti salvati nelle acque siciliane. Il folto gruppo è formato da 715 uomini, 168 donne, 10 delle quali incinte, e 23 minori, di cui uno è un neonato. Al loro arrivo nel porto calabrese sono immediatamente scattati i controlli sanitari che hanno portato a segnalare sei casi sospetti di malaria e circa 300 casi di scabbia.
I medici stanno accertando le condizioni di salute di ogni singolo immigrato per disporre l’immediato trasferimento nelle strutture sanitarie adeguate per i casi più seri.
Le visite si stanno svolgendo all’interno di una tenda pressurizzata, cioè isolata dall’esterno ma dotata all’interno delle normali condizioni ambientali, fornita dalla Protezione Civile sotto il coordinamento della Prefettura di Reggio Calabria.
Dopo le visite mediche, i migranti saranno trasferiti e accolti secondo il piano di riparto predisposto dal Ministero dell’Interno.
Quello di ieri è stato uno degli sbarchi più imponente avvenuto negli ultimi sei mesi, con un numero elevatissimo di migranti provenienti dall’Africa subsahariana, in particolare Etiopia, Eritrea e Somalia, zone maggiormente esposte al rischio di malaria.