Ryanair denuncia Google e eDreams per pubblicità ingannevole

Ryanair denuncia Google ed eDreams per pubblicità ingannevole. In questi ultimi mesi la compagnia di volo low cost più famosa del mondo è sul piede di guerra e ha deciso di citare in giudizio all’Alta Corte Irlandese, sia Google che eDreams, dopo la sollecitazione di alcuni suoi clienti, per una questione di “scarsa trasparenza”, accusandoli di pubblicizzare offerte fasulle con il nome della compagnia irlandese.

Ryanair denuncia Google e eDreams per pubblicità ingannevole

Ryanair ha annunciato, tramite un comunicato stampa, di aver avviato un procedimento dinanzi all’Alta Corte Irlandese contro Google e eDreams. Le due società sono accusate, come si legge nel comunicato, di «fuorviare i consumatori pubblicizzando tariffe inesistenti della compagnia low cost irlandese tramite il sito eDreams e inserzioni di ricerca di Google. Queste pratiche sono proibite dalla legislazione sui consumatori».
Secondo la compagnia aerea irlandese, chi cerca Ryanair su Google a volte ottiene come primo risultato una pubblicità a pagamento di eDreams con un link a un «sito fotocopia con branding identico a quello di Ryanair per raggirare i consumatori». Ryanair ritiene che si tratti anche di una violazione del codice di condotta di Google.

Tra i punti elencati dal Ceo Ryanair, Michael O’Leary, ci sono le segnalazioni di chi denuncia tariffe pubblicizzate che non esistono con addebiti di costi aggiuntivi senza autorizzazione, chi lamenta che non vengono comunicati ai viaggiatori cambiamenti degli orari dei voli, o ancora a chi riferisce che non vengono completati i pagamenti per i bagagli da imbarcare, il che significa che ai passeggeri viene poi chiesto di pagare di nuovo in aeroporto.