Smog a Milano e Roma: ipotesi blocco totale auto dopo Natale

Continua l’emergenza smog a Milano, Roma e nelle altre principali città italiane favorita dalle condizioni meteo con l’alta pressione che porta all’aumento della presenza degli inquinanti nell’aria. A Roma non basta la circolazione a targhe alterne decisa dal Campidoglio. Intanto, il dato certo è che a Milano sono già 92 i giorni di sforamento dei limiti di tolleranza del PM10 e già si parla di blocco totale del traffico dopo Natale.

Smog Milano e Roma: ipotesi di blocco totale auto dopo Natale

A Milano la cappa di smog opprime ancora la città e sia l’assenza di piogge consistenti (tranne la poca pioggia di lunedì, non piove da 41 giorni) che gli sconti per i mezzi pubblici non sono riusciti ad allentare la sua morsa: è ancora alta la concentrazione di polveri sottili. L’assessore alla Mobilità della città meneghina, Pierfrancesco Maran ha detto che lo stop totale all’uso delle automobili dopo il 25 dicembre è “un’ipotesi da valutare”, considerato anche che le “condizioni meteo pessime sono previste anche per le prossime due settimane“. Per Maran non ha senso una interruzione parziale del traffico, “perché queste misure funzionano solo su un territorio ampio”.

A Roma, intanto, il commissario Francesco Paolo Tronca ha avuto una riunione con i ministri della Salute, Beatrice Lorenzin, e dell’Ambiente, Gianluca Galletti per affrontare l’emergenza smog. Dall’incontro è emerso che, se le condizioni atmosferiche dovessero rimanere oltre i limiti, potranno essere adottate misure più drastiche dopo le festività natalizie, come il ricorso al blocco totale della circolazione anche per la Capitale. Il blocco totale del traffico, potrebbe giungere qualora le condizioni atmosferiche dovessero restare oltre i limiti di sicurezza.
Purtroppo il blocco sembra essere ormai un’ipotesi poco scongiurabile visto che il meteo avrebbe infatti garantito assenza di pioggia fino a San Silvestro.