Terrorismo: a Bari arrestato presunto terrorista iracheno

CronacaTerrorismo: a Bari arrestato presunto terrorista iracheno

Data:

Terrorismo: a Bari arrestato presunto terrorista iracheno. Agenti della Digos hanno arrestato questa mattina Majid Muhamad, iracheno, attualmente ospite del Centro Identificazione ed Espulsione (Cie) di Bari, per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina nell’ambito di una indagine sul terrorismo di matrice islamica della Direzione distrettuale antimafia. Il 45enne avrebbe aiutato ad entrare in Europa alcuni soggetti collegati alla cellula terroristica italiana del gruppo Ansar Al Islam.

Terrorismo: a Bari arrestato presunto terrorista iracheno

Stando alle indagini della Digos, Majid Muhamad è ritenuto un basista del terrorismo internazionale e avrebbe promosso, diretto e organizzato l’ingresso illegale nel territorio dello Stato italiano di numerosi stranieri, utilizzando documenti contraffatti. L’uomo aveva scontato per lo stesso reato una condanna a 10 anni. Dopo essere uscito dal carcere, era stato trasferito al Cie di Bari, in attesa dell’espulsione dall’Italia, ma aveva fatto ricorso. In attesa del giudizio era riuscito a inserirsi bene nel tessuto extracomunitario locale, procurandosi un appartamento, denaro e sostegno Aveva aperto anche una kebabberia, probabile punto d’incontro con altri extracomunitari.

L’uomo, fra marzo e settembre 2015 avrebbe fornito assistenza e alloggio nel capoluogo pugliese a 11 persone proveniente da Pakistan, Egitto, Iran, Marocco e Turchia. Nello stesso periodo la procura di Bari, attraverso intercettazioni telefoniche, ha accertato contatti dell’indagato con numerosi soggetti ritenuti contigui all’organizzazione terroristica Ansar Al Islam (“sostenitori dell’Islam”), alcuni dei quali arrestati nei giorni scorsi su disposizione della Procura.
La cellula è inserita dalla Comunità internazionale nella black list dei gruppi terroristici internazionali, dopo essere stata fondata nel 2001 da parte dell’emiro Mullah Krekar, detenuto in Norvegia e a capo dell’organizzazione smantellata dai carabinieri del Ros. Secondo gli inquirenti il suo ruolo sarebbe stato proprio quello di fornire assistenza, alloggio e documenti a stranieri che, passando da Bari, avrebbero dovuto poi proseguire per altri luoghi nel nostro territorio e all’estero.

Share post:

Altre storie

Seguici su

50,320FansLike
527FollowersFollow
7,000SubscribersSubscribe

Leggi anche
Altre storie

Bologna, tragico incidente stradale: morta una 27enne

Tragico incidente stradale oggi registrato nella provincia di Bologna...

Scuola, bimba si sente male: inutile la corsa in ospedale

Ha incominciato ad avvertire un malore mentre ero a...

Zelensky, disponibile a un accordo: una pace senza la Crimea

Zelensky si apre a prospettive di accordo purché la...

Roma, due sorelle anziane muoiono sole in casa

Roma. Trovate morte in casa, le due sorelle di...