Torino, pedone ucciso da un’auto civetta della polizia

A Torino un pedone è stato investito da un’auto della polizia. L’incidente è avvenuto in corso Grosseto, nel quartiere Borgo Vittoria, dove la vittima stava attraversando la strada quando è sopraggiunta una Fiat Punto “civetta”, priva cioè dei contrassegni della polizia e di altri dispositivi di segnalazione, che lo ha travolto. Inutili i soccorsi, l’uomo è morto sul posto.

Torino, pedone investito dalla polizia

Ciro Lo Muscio, un uomo di 39 anni, ieri sera intorno alle 20, stava attraversando la strada quando è stato investito da un’auto civetta della polizia guidata da un agente di 26 anni, che è risultato negativo all’alcol test. La volante, che tornava al commissariato Barriera Nizza, dopo l’impatto, si è subito fermata per prestare i primi soccorsi, ma per l’uomo non c’è stato nulla da fare: i sanitari del 118 non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

La vittima abitava a poca distanza da lì. Dai primi accertamenti è emerso che stava attraversando a 50 metri dalle strisce pedonali. Sul posto è intervenuta la Squadra Infortunistica della polizia municipale di Torino che non ha trovato nessun segno di frenata sull’asfalto. Subito dopo lo schianto gli abitanti dei palazzi che si affacciano su corso Grosseto sono scesi in strada infuriati, inveendo contro l’automobilista, esasperati per l’ennesimo incidente costato la vita a un pedone, in quella strada dove il limite è di 70 chilometri.
Corso Grosseto è rimasto chiuso al traffico oltre due ore nei pressi di via Chiesa della Salute. Test verranno eseguiti sul cadavere per capire se l’investito fosse sotto l’effetto di alcol o droga.