Tumore di Wilms: asportata massa di 3 chili a bimba di 1 anno

Una bimba di 1 anno, di origine moldave, è stata operata al rene, dove si è sviluppato un tumore di Wilms (o nefroblastoma), arrivato a pesare 3 chili. E’ stato un intervento tempestivo e delicato, realizzato a Milano, presso l’Istituto Nazionale Tumori, da una equipe di medici specializzata. Dopo aver tentato in un ospedale in Moldavia, dove la bimba è stata giudicata “inoperabile” dai medici, i genitori tenacemente hanno contattato la struttura di Milano, che ha salvato la vita della bambina.

tumore di wilms

I genitori della bimba in Moldavia hanno ottenuto dai medici dell’ospedale, dove si sono recati per fa operare la loro bimba, una risposta negativa: hanno detto loro che era praticamente inoperabile. Dopo varie ricerche, hanno creduto che il luogo più adatto per salvare la loro bimba fosse proprio l’Istituto Nazionale Tumori a Milano. E il loro coraggio è stato premiato.

Nel team di specialisti che hanno operato la bimba, il dottor Filippo Spreafico della Struttura complessa di Pediatria Oncologica dell’INT, diretta dalla dottoressa Maura Massimino In Moldavi. I medici hanno suggerito ai genitori prima una cura chemioterapica, nel tentativo di ridurre la massa tumorale che purtroppo, però, non ha sortito alcun effetto, anzi il tumore si è espanso, arrivando a pesare ben 3 chili.

E’ stato necessario un intervento tempestivo, che è stato eseguito a regola d’arte. La bimba adesso potrà finalmente svolgere una vita normale. Come spiegato dal professore che ha eseguito l’operazione, questo tipo di tumore infantile generalmente tende a ricomparire intorno ai 4 anni di età. E’ stato precoce invece nella bambina moldava che però è riuscita a superare il delicato intervento chirurgico al rene.