Air France, trovato cadavere in un carrello di un aereo dal Brasile

Air France, dopo aver annunciato di aver perso 70 milioni di euro di ricavati a dicembre, conseguenza degli attentati di Parigi, è dovuta correre ai ripari anche per un episodio accaduto all’aeroporto di Parigi Orly. La compagnia aerea franco-olandese ha confermato di aver trovato il corpo di un uomo nel carrello di atterraggio di uno dei suoi aerei proveniente dal Brasile. Il cadavere non è stato ancora identificato e la compagnia ha fatto sapere di essere a disposizione delle autorità per chiarire l’accaduto.

Air France, trovato cadavere in un carrello di un aereo dal Brasile

La compagnia aerea franco-olandese- Air France-Klm ha confermato di aver trovato il corpo di un uomo nel carrello di atterraggio di uno dei suoi aerei decollato dal Brasile, durante un intervento di manutenzione all’aeroporto di Parigi Orly. La compagnia ha dichiarato di non poter appurare la provenienza dell’ultimo volo dell’aereo, un Boeing 777, atterrato sabato nella capitale francese e proveniente dalla città brasiliana di San Paolo. Il corpo è stato trasferito all’Istituto di medicina legale di Parigi dove sarà sottoposto ad autopsia per essere identificato. Le indagini sono state affidate alla sezione della gendarmeria responsabile del trasporto aereo.

Ultimamente Air France ha annunciato che il traffico di dicembre è stato pari a 6,2 milioni di passeggeri in transito, con una flessione dell’1,1 per cento. Nonostante gli attacchi terroristici di Parigi, la compagnia aerea ha riscontrato una sostanziale tenuta del fattore di riempimento dei voli, attestato all’82,8% contro l’83% del dicembre 2014. Gli Rpk, ossia i ricavi per passeggero per chilometro, sono cresciuti dello 0,7%. Il numero dei passeggeri è rimasto stabile grazie alla buona performance della compagnia low cost del gruppo, Transavia, che ha registrato un aumento del 13,1% del traffico.