Alessandria, difende la moglie da apprezzamenti, assassinato

Alessandria: un 34enne, di origine marocchina, è in carcere con l’accusa di aver ucciso un connazionale di 45 anni. L’omicidio è avvenuto nel corso di un litigio a causa di apprezzamenti che l’omicida avrebbe rivolto alla moglie dell’altro, una giovane di 28 anni. Nella colluttazione è rimasta ferita anche la donna. Ricoverata in ospedale in gravi condizioni, non è in pericolo di vita. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Tortona.

Alessandria, difende la moglie da apprezzamenti, assassinato

Secondo quanto finora ricostruito, nel pomeriggio di ieri a Pontecurone in provincia di Alessandria, la giovane donna avrebbe ricevuto dal 34enne complimenti non graditi. Per questo motivo la coppia di coniugi in serata aveva deciso di recarsi in casa dell’uomo. La discussione tra i due uomini è però quasi subito degenerata in una lite furibonda. Durante la colluttazione il 34enne, armato di coltello, ha aggredito il marito sul pianerottolo di casa. Anche la moglie è rimasta ferita alla schiena nel tentativo di dividere i due avversari.

I vicini hanno dato subito l’allarme. Il personale sanitario del 118 ha portato d’urgenza all’ospedale di Tortona i due coniugi, entrambi feriti. Poco dopo il ricovero il 45enne è deceduto. La giovane donna è in prognosi riservata. Intanto l’aggressore, fuggito subito dopo il fatto, è rientrato nella sua abitazione dove è stato trovato dai carabinieri che lo hanno fermato.
Gli investigatori stanno scavando nella vita dei tre marocchini cercando di capire meglio i rapporti che intercorrevano tra loro.