Francesco Amoruso è il protagonista maschile del calendario 2016 contro la violenza sulle donne

Francesco Amoruso con Caroline Cecere, Claudia Borroni, Eliana Cartella, Clara Ventura, Elisa Scheffler, Loretta Graziani, Mary Carbone, Mia Cellini, Rama Lila, Veronica Graf, Eliana Galliano e Martina Brillo: questi i protagonisti del calendario 2016 contro la violenza sulle donne. Il progetto è stato fortemente voluto dalla Manila Gorio Management. Il calendario è firmato dal fotografo milanese Saverio Madia. Il progetto, che propaganda la lotta contro la violenza sulle donne, sarà presentato lunedì 11 Gennaio presso la famosa discoteca di Milano, OLD FASHION, dove saranno presenti tutti i protagonisti del predetto e tutte le madrine vip.

francesco-amoruso-calendario-2016-contro-la-violenza-sulle-donne

Francesco Amoruso e il calendario 2016 con Rama Lila, Veronica Graf, Eliana Cartella, Mary Carbone, Mia Cellini e tante altre

Abbiamo intervistato il fotomodello Francesco Amoruso, che ha realizzato un calendario con la partecipazione di molte showgirl contro la violenza sulle donne. Ha partecipato anche al format televisivo Affinity, prodotto dalla Manila Gorio Management. Lo abbiamo intervistato, ecco cosa ci ha raccontato a proposito di questi progetti.

Ciao Francesco! Il tuo ingresso nel mondo dello spettacolo è avvenuto grazie alla tua amicizia con Manila Gorio: qual è stato precisamente il tuo esordio nello showbiz?
Il mio esordio in tv è stato il format televisivo Affinity, che ha coinvolto ragazzi comuni chiamati a corteggiare donne dello spettacolo in resort bellissimi della Puglia. Ci sono state varie prove da superare, per poter conquistare la donna. E’ stata un’esperienza davvero bella anche se ho avuto delle difficoltà perché mi sono trovato a ricoprire il ruolo di corteggiatore di una donna dello spettacolo: praticamente si sono scontrate esigenze molto diverse rispetto, perché la showgirl è un po’ diversa una ragazza comune… devo ancora lavorarci un po’ su questo (ride).

Quale donna dello spettacolo hai corteggiato?
Rajae Bezzaz, ex Grande Fratello e oggi inviata di Striscia la Notizia. Nel contesto del format ho avuto qualche difficoltà iniziale con lei nel corteggiarla, poi però dopo è nata una bellissima amicizia, ho imparato a conoscerla e devo dire che è una donna davvero straordinaria, molto umile e sensibile. Oggi c’è molto rispetto tra di noi.

Hai partecipato ad un calendario dal contenuto molto forte, che riguarda il delicato argomento della violenza sulle donne, firmato da Saverio Madia: qual è stata la foto, che ti ha maggiormente colpito?
La foto che mi ha maggiormente colpito è stata quella che ho scattato con Mia Cellini: in questo caso la violenza non è soltanto percepita, ma mostrata in tutta la sua quotidiana crudeltà.

Se potessi lanciare un messaggio alle donne, troppo spesso vittime di uomini violenti, cosa ti sentiresti di dire loro?
A tutte queste donne mi sento di dire che bisogna chiedere aiuto ma soprattutto di denunciare l’aggressore il prima possibile senza aver paura. Molto spesso questo non succede, perché temono le conseguenze, ma le conseguenze più gravi avvengono se aspettano che questi uomini cambino. Prima che sia troppo tardi è il caso di dire basta, chiedendo l’aiuto alle forze dell’ordine. Per me, quella del calendario, è stata un’esperienza davvero importante, sono davvero onorato di aver fatto parte del progetto di Manila Gorio, al quale lei teneva in particolar modo. Tutti quelli che hanno partecipato sono molto fieri di averne fatto parte. Troppe donne, oggi, sono vittime di violenze da parte di soggetti maschili, che si sentono soddisfatti solo se sottomettono le donne appunto. Purtroppo si parla sempre più spesso di casi di violenze sulle donne: dovremmo smettere di farlo ma solo quando avrà fine questo terribile sopruso.

[unitegallery calendariofrancescoamoruso]

Tra le donne che hanno partecipato con te al calendario, anche Rama Lila, ex corteggiatrice di Uomini e Donne, e Veronica Graff, ex Grande Fratello: se ti proponessero uno dei due programmi, accetteresti?
Io vedrei più aderente alla mia personalità il Grande Fratello: sono una persona molto aperta e spontanea, sempre pronta a conoscere nuove persone e misurare la mia personalità. Sarebbe un bel trampolino di lancio, ma più in là capirò bene in cosa sono più portato.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
Ho un’azienda di prodotti ittici a Bari, il mio sogno sarebbe quello di aprire un’attività a Milano come vendita al dettaglio o ristoro, sempre proseguendo nel mondo dello spettacolo e magari studiare in una scuola cinematografica.

Qual è il personaggio del momento che stimi particolarmente?
Sicuramente Checco Zalone, mio concittadino, che realizza film ben diversi parlando della realtà di oggi ma con grande ironia. Ma sento di fare i dovuti ringraziamenti a Manila Gorio, la quale si è vista sbattere parecchie porte in faccia ma nonostante questo è riuscita da sola a costruire tantissimo. Ha aiutato moltissimi ragazzi ad entrare nel mondo dello spettacolo e, soprattutto, a rimanerci. Lo fa perché innamorata del suo lavoro: contro quello che si può pensare non è mossa da interesse, è davvero innamorata di ciò che fa.