Eni, Diesel+: il carburante green che rispetta l’ambiente

In tutta Italia sta per essere distribuito un gasolio meno inquinante, si tratta del  ed è un prodotto Eni realizzato nella raffineria veneziana di Porto Marghera che è stata convertita in una bioraffineria. Il nuovo carburante ha il 15% di componente rinnovabile prodotta da oli vegetali nella raffineria Eni di Marghera (Venezia) grazie alla tecnologia Ecofining.

Eni Diesel+f

A Venezia Eni ha realizzato il primo esempio al mondo di conversione di una raffineria petrolifera in una bioraffineria, impiegando la tecnologia proprietaria Ecofining (sviluppata dal 2006 nei laboratori di San Donato Milanese, in collaborazione con Honeywell UOP) per trasformare oli vegetali in un prodotto completamente idrocarburico che supera i problemi qualitativi del biodiesel tradizionale.

Diesel+ è fatto dal 15% di una componente rinnovabile prodotta da oli vegetali e allunga così la vita del motore e ne assicura nel tempo la massima potenza erogabile grazie alla pulizia degli iniettori, migliora le prestazioni del motore riducendo i consumi fino al 4% facilitando inoltre la partenza a freddo.

Questo nuovo prodotto, Eni Diesel+, grazie ad un ciclo produttivo più sostenibile, riesce a ridurre le emissioni di CO2 in media del 5%.Tuttavia i test fatti sulle vetture Euro 5 presso il Centro Ricerche Eni di San Donato Milanese e presso l’Istituto Motori del CNR di Napoli si sono rilevati significative riduzioni delle emissioni inquinanti.