Influenza, prima vittima del virus H1n1 in Puglia

L’influenza ha mietuto la prima vittima del 2016. Una donna di 58 anni che soffriva di insufficienza renale cronica e che aveva subito anche il trapianto di un rene è deceduta dopo aver contratto il virus H1n1. Viene sottolineato nell’ospedale civile “Panico” di Tricase dove era stata ricoverata, che la donna, nonostante le sue patologie la indicassero come un soggetto a rischio, non si era sottoposta a vaccino. É il primo caso registrato in Puglia di vittime legate al virus influenzale H1N1.

Influenza, prima vittima del virus H1n1 in Puglia

Il decesso è avvenuto per insufficienza respiratoria nel reparto di Rianimazione dell’ospedale “Panico” di Tricase dove la donna era stata ricoverata quattro giorni prima, l’11 gennaio, in gravi condizioni. La 58enne, è il responso dell’analisi del tampone, è risultata positiva al virus influenzale H1N1.
Anche se la donna era un soggetto a rischio, non si era sottoposta alla vaccinazione.

La stagione influenzale in Puglia è stata finora molto blanda con un livello bassissimo di diffusione della malattia. Nella prima settimana del 2016 il tasso di morbosità per sindrome influenzale non ha raggiunto neanche l’1 per mille ma si è fermato allo 0,95 mentre nello stesso periodo dell’anno scorso, il 2015, il tasso era arrivato già al 6 su mille. Via libera ancora per pochi giorni, ai vaccini antinfluenzali per chi ha maggior necessità di esser protetto, come anziani, persone con malattie croniche, metaboliche, autoimmuni, tumori.