Loris Stival: Veronica Panarello sottoposta a perizia psichiatrica

Veronica Panarello, la mamma accusata di aver ucciso suo figlio, il piccolo Loris Stival di 8 anni, domani verrà trasferita nel carcere di Catania per essere sottoposta a perizia psichiatrica. La donna, oltre ad essere indagata per aver ucciso il suo bambino è anche accusata di averne occultato il cadavere. I periti nominati dal gup, Andrea Reale, sono Eugenio Aguglia, professore ordinario di Psichiatria dell’Università di Catania e Roberto Catanesi ordinario di Psicopatologia forense dell’Università di Bari; e insieme ad altri consulenti tecnici di parte, procederanno per la perizia richiesta dal legale della donna Francesco Villardita.

Caso Loris Stival: Veronica Panarello, perizia psichiatrica

Tuttavia anche la difesa ha nominato dei propri consulenti come Giuseppe Sartori, neuropsicopatologo dell’Università di Padova e Pietro Pierini, psichiatra dell’Università di Pisa. I consulenti di parte civile sono invece a psicologa Maria Costanzo e lo psichiatra Giuseppe Catalfo, nominati dall’avvocato Daniele Scrofani che rappresenta il padre di Loris e la nonna paterna. Altri periti invece sono stati nominati dall’avvocato del nonno paterno del piccolo Loris Stival.
Insomma un intero team volto a esaminare la personalità di questa donna che è in carcere con l’accusa di essersi macchiata del delitto del proprio figlio.

Ad ogni modo il padre di Veronica Panarello, ha dichiarato attraverso una serie di interviste che la vita in carcere per la figlia è davvero dura. Ridotta a pelle e ossa cammina a stento. La donna ricordiamo che è stata recentemente ricoverata in ospedale per un malore. Tra qualche giorno, invece, si deciderà anche per l’affidamento del secondo figlio, più piccolo di Loris: il 15 gennaio si terrà l’udienza davanti al Tribunale dei minori di Catania che valuterà le capacità genitoriali della donna, visto che ora il bambino è stato affidato al padre a alla nonna paterna.