Regno Unito: mamma accusata di aver approfittato di tre minori

Nel Regno Unito una donna inglese è sotto processo perché accusata di aver avuto rapporti sessuali con più minorenni nello stesso momento. La donna, madre di tre figli, soffre di dipendenza da alcol e droghe e si trova in tribunale per rispondere alle accuse di pedofilia, dopo la denuncia delle famiglie di tre giovani di appena 15 anni.

Regno Unito, mamma accusata di aver approfittato di tre minori

Si chiama Caroline Lea, la donna di trentasei anni e madre di tre figli accusata di aver avuto rapporti sessuali a tre con dei giovani di appena 15 anni nel Regno Unito. La donna, che vive nel Lancashire, ovviamente nega la sue responsabilità e ha affermato di non aver avuto rapporti con i 15enni. Interrogata dai magistrati se avesse avuto o no rapporti intimi con i quindicenni, lei ha negato adducendo come motivazione il fatto che i ragazzi in questione fossero troppo “magri“.

Secondo quanto dichiarato dalle vittime, a quanto pare la donna ha più volte invitato degli adolescenti nella sua casa offrendo loro birra e altre bevande alcoliche, spesso accompagnate da marijuana e hashish. Secondo la polizia, Lea, in più di un’occasione, si sarebbe intrattenuta con i ragazzi in situazioni più “intime“, talvolta anche con più ragazzi contemporaneamente.
La difesa della donna, per quanto labile, è stata quella di negare ogni addebito, dichiarando di non aver mai avuto rapporti sessuali con quei giovani solo perché troppo magri.
Le sue parole, ai magistrati, sono sembrate più una sorta di ammissione di colpa che un tentativo di difesa: visto che la sua casa era frequentata da più adolescenti, probabilmente, quando ragazzi più corpulenti sono andati a trovarla, lei si sarà di certo “intrattenuta” più volentieri con loro.