Torino, uomo aggredisce il fratello della ex con un machete

Torino: sfiorata tragedia a Pinerolo, dove ieri sera un uomo armato di machete si è recato a casa della ex fidanzata per chiarire alcune faccende con il fratello di lei, con cui ha avuto dei diverbi in passato. I carabinieri sono intervenuti per arrestare un italiano che si era presentato a casa della ex e, dopo una breve discussione sul pianerottolo, aveva estratto l’arma iniziando a brandirla contro di lei. Prima di fuggire in casa, l’aggredito è stato colpito, per fortuna non dalla lama, riportando l’incrinatura di una costola. L’arrestato dovrà ora rispondere di tentato omicidio.

Torino, uomo aggredisce il fratello della ex con un machete

A Pinerolo, in provincia di Torino, Roberto Paresin, 33 anni, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio. L’uomo, infatti, ha aggredito il fratello della sua ex fidanzata, Salvatore S. di 31 anni, che solo grazie alla propria prontezza nel difendersi è riuscito a cavarsela con una costola incrinata.
Ieri sera Paresin si era presentato a casa dell’uomo per discutere di vecchi attriti tra i due, forse proprio quei dissidi che lo avevano portato a rompere con la fidanzata. La discussione è degenerata quasi subito e l’uomo ha tirato fuori il machete.

Salvatore è stato pronto ed è riuscito a rientrare in casa, salire le scale e chiudersi in una stanza da dove ha chiamato il 112.
I carabinieri di Pinerolo hanno rintracciato Paresin e lo hanno arrestato. Sul posto è intervenuta un’ambulanza del 118 che ha soccorso e trasportato all’ospedale di Pinerolo la vittima che ha riportato l’incrinatura di una costola.