Uomini e Donne: Aurora Betti chiede scusa a Gianmarco Valenza

Anche a Uomini e Donne, dopo la tempesta c’è sempre il sereno: è quello che sta succedendo in questo momento tra Aurora Betti e Gianmarco Valenza. I due hanno partecipato come coppia a Temptation Island 2 e non hanno resistito. Una volta rotto, Maria De Filippi ha offerto il trono a Gianmarco, dato che è stato lui ad essere lasciato, ed ecco che è cominciata la sua esperienza a Uomini e Donne.

Uomini e Donne: Aurora Betti chiede scusa a Gianmarco Valenza

Gianmarco è stato molto osteggiato dagli opinionisti e dal pubblico di Uomini e Donne ed è per questo che ha deciso di abbandonare prima il programma, andandosene con la sua bella Laura Molina. Tutto bene fin qui, se non fosse che l’ex Aurora abbia postato una foto con chiaro riferimento offensivo nei confronti della nuova compagna del Valenza. Da lì è nata una lite mediatica dove il povero romano si è trovato di mezzo e per quanto la Betti abbia tentato di giustificarsi sostenendo che le offese non erano dirette a Laura, la cosa è andata a degenerare. Il limite la bionda lo ha passato quando, volendo chiarire una volta per tutte la vicenda, ha peggiorato la situazione affermando di non averci mai tenuto all’ex fidanzato. Un vero colpo al cuore per Gianmarco che, nonostante sia andato avanti, sarà sicuramente rimasto male per ciò che ha detto l’ex compagna.

Uomini e Donne: le scuse di Aurora per Gianmarco

Aurora deve aver sentito il peso delle sue colpe ed è per questo che ha deciso di scrivere un post di scuse molto generico, indirizzato, tra le tante persone a cui era dedicato, anche a Gianmarco:

Sapete ho solo ventidue anni eppure ho da chiedere scusa per troppe cose. Innanzitutto scusa a me stessa, per aver cercato ogni giorno con il pensiero mia madre naturale ed aver sofferto per una persona così povera moralmente. Poi scusa a mamma e papà, per l’adolescente difficile che sono stata e per le mie scelte di vita successive, diciamo che in anni fuori casa ho perduto troppi momenti importanti della loro vita e spero di poterne riavere il doppio. Poi chiedo scusa agli amici, per il mio essere svampita, strana e così dannatamente esagerata in tutto ciò che faccio. Chiedo scusa ai miei ex, ed ai loro amici, insomma alle persone che abbiamo conosciuto insieme, sapete “quelle che si incontrano”. Alle mie due storie chiedo scusa per averli illusi di un qualcosa di più di un bene, ma che in realtà era semplicemente un accontentarsi, perché ciò che volevo era passato ed impossibile. Chiedo scusa anche a lui, “al passato ed impossibile” perché anche lui lo merita alla fine, nonostante forse dovrei chiedere scusa a me stessa per aver perseguito in ossessione unilaterale e non amore. Chiedo scusa al mio corpo anche, per aver deciso da me che dovesse essere disegnato e marchiato con concetti fino alla fine dei miei giorni,senza la sua approvazione. Scusa al mio cervello per le serate esagerate, l’alcol di troppo e qualche sera di fame chimica in più. Ma soprattutto gli chiedo scusa per aver lasciato forse il libro 3456778899764 della mia vita a metà circa un anno fa. Sì esatto, non leggo un libro da un anno. Scusa ai miei nonni, che soffrono la mia distanza. Chiedo scusa anche ai miei cani, all’assenza che hanno dovuto sopportare. Quanto li amo. Poi, scusa anche a te, per aver avuto troppo prima di noi e non averti lasciato le prime volte, ma tu ne avrai altre più importanti, le più importanti. Un figlio, due, tre? Quanti ne saremo non lo so, ma la nostra famiglia sarà grande. Scusa a chi crede che mi sia comportata male, scusa a tutti, scusate, però ora non disturbate più, SIAMO FELICI“.

Con questo post, la Betti si è riscattata di ogni suo peccato e, sperando che non debba mai più chiedere scusa a così tante persone, a lei va un augurio di piena felicità.

Sapete ho solo ventidue anni eppure ho da chiedere scusa per troppe cose. Innanzitutto scusa a me stessa, per aver cercato ogni giorno con il pensiero mia madre naturale ed aver sofferto per una persona così povera moralmente. Poi scusa a mamma e papà, per l’adolescente difficile che sono stata e per le mie scelte di vita successive, diciamo che in anni fuori casa ho perduto troppi momenti importanti della loro vita e spero di poterne riavere il doppio. Poi chiedo scusa agli amici, per il mio essere svampita, strana e così dannatamente esagerata in tutto ciò che faccio. Chiedo scusa ai miei ex, ed ai loro amici, insomma alle persone che abbiamo conosciuto insieme, sapete “quelle che si incontrano”. Alle mie due storie chiedo scusa per averli illusi di un qualcosa di più di un bene, ma che in realtà era semplicemente un accontentarsi, perché ciò che volevo era passato ed impossibile. Chiedo scusa anche a lui, “al passato ed impossibile” perché anche lui lo merita alla fine, nonostante forse dovrei chiedere scusa a me stessa per aver perseguito in ossessione unilaterale e non amore. Chiedo scusa al mio corpo anche, per aver deciso da me che dovesse essere disegnato e marchiato con concetti fino alla fine dei miei giorni,senza la sua approvazione. Scusa al mio cervello per le serate esagerate, l’alcol di troppo e qualche sera di fame chimica in più. Ma soprattutto gli chiedo scusa per aver lasciato forse il libro 3456778899764 della mia vita a metà circa un anno fa. Sì esatto, non leggo un libro da un anno. Scusa ai miei nonni, che soffrono la mia distanza. Chiedo scusa anche ai miei cani, all’assenza che hanno dovuto sopportare. Quanto li amo. Poi, scusa anche a te, per aver avuto troppo prima di noi e non averti lasciato le prime volte, ma tu ne avrai altre più importanti, le più importanti. Un figlio, due, tre? Quanti ne saremo non lo so, ma la nostra famiglia sarà grande. Scusa a chi crede che mi sia comportata male, scusa a tutti, scusate, però ora non disturbate più, SIAMO FELICI.

Una foto pubblicata da Aurora Betti (@aurorabetti) in data: