Neonato sta sempre male: scoperta muffa nei biberon

Biberon Tommee Tippee con muffaQuel che dovrebbe essere una garanzia per i genitori, ma soprattutto per i figli, è il biberon antigoccia che pare però non rispetti le norme a tutela della salute dei neonati. Le prime immagini della scoperta scioccante sono state pubblicate su Facebook. Il pericolo è nascosto all’interno dei biberon di plastica con beccuccio antigoccia prodotti dall’azienda Tommee Tippee. Ad accorgersene è stato un papà, il quale non riusciva a capire il malessere continuo del figlio. A divulgare la notizia una donna che ha pubblicato un post sul noto social network allegando un’immagine: “Il mio amico Simon O’kanada si chiedeva come mai suo figlio fosse sempre malato. Ha rotto la parte del beccuccio del biberon marca Tommee Tippee e vi ha scoperto dentro della muffa“. L’acqua in qualche modo non riesce a penetrare in alcuni punti del biberon che non può essere ne smontato e ne pulito creando così della muffa.

Lo stesso post è stato poi condiviso da un altro utente, Penny Powell, e a questo molti altri genitori hanno replicato pubblicando le stesse immagini. L’azienda che produce questo tipo di biberon è francese e ha risposto così alle accuse: “Siamo consapevoli dell’importanza fondamentale del benessere dei vostri figli e vi assicuriamo che abbiamo testate le valvole dei biberon e i risultati hanno confermato chiaramente che tutto funziona correttamente se vengono seguire le istruzioni per l’uso e la pulizia“. Dunque pare che l’errore sia dei genitori e tuttavia l’azienda non ha replicato testimoniando direttamente con il foglio illustrativo in cui dà spiegazione circa il metodo di pulizia del biberon, ha così dichiarato che rimedierà al problema anticipando che presto verrà lanciato un nuovo tipo di biberon sul mercato.