Brasile: violentata da 33 uomini, il video finisce in rete

È una pagina orribile quella scritta oggi in Brasile. Una ragazzina è stata abusata da 33 uomini e il video dello stupro è finito in rete provocando i commenti più scandalosi e misogeni, alcuni addirittura insinuano che la colpa è solo dell’adolescente.

Brasile: violentata da 33 uomini ragazzina di 16 anni

Si perché è molto giovane, la vittima degli abusi sessuali ha solo 16 anni. La violenza è avvenuta in una periferia di Rio De Janerio. Secondo quanto raccontato dalla ragazza, un sabato sera, era andata a casa del fidanzato per risvegliarsi il giorno dopo in un’altra abitazione ferita e denudata. La ragazzina è tuttavia riuscita a ritornare a casa e solo qualche giorno dopo ha scoperto che su twitter, i suoi 33 carnefici, avevano condiviso foto e video dello stupro.

Adesso la polizia del Brasile è a caccia dei mostri che hanno compiuto questa violenza. Intanto il Paese è in rivolta. Sono state attivate manifestazione e campagne che criticano i media e le forze dell’ordine per sottovalutare i reati di stupro in questa nazione e che in più vengono colpevolizzate le vittime. L’hashtag della protesta su Facebook è #EstuproNuncaMais (Mai più stupro).

Violenza Donne Brasile, violentata a 16 anni

Si tratta di quartieri degradati e dove la polizia non interviene. Le donne vengono accusate e non protette. Intanto a far sentire la propria voce c’è anche il comitato UN Women delle Nazioni Unite che invita alla polizia brasiliana di acciuffare i colpevoli per rispetto della vittima e rispettando tuttavia la sua privacy.

La Bbc, invece, dopo questa orribile notizia, ha dichiarato che le vittime di stupro, spesso, non denunciano le violenze subite per paura di ritorsioni, umiliazioni od eventuali aggressione dove in una nazione dove le autorità sembrano non esistere.