Omicidio a Magnago, Milano: accoltellata 25enne

Ennesima brutale violenza ai danni di una giovane donna. L’ira di quel che si definiva il suo fidanzato si è scagliata contro di lei lasciandola in fin di vita e cercando la morte lui stesso dopo appena aver compiuto l’efferato omicidio.

Omicidio MIlano Magnano: l'assassino è Arturo Saraceno

La tragedia è avvenuta a Milano. Un uomo ha ucciso la propria compagna con una serie di coltellate e poi ha tentato di togliersi la vita. E’ accaduto nel comune di Magnago in via Cardinal Ferrari. L’uomo ha 33 anni, si chiama Arturo Saraceno, e ha deciso di porre fine alla vita della fidanzata di 25 anni.

In base alle prime ricostruzioni effettuate dagli inquirenti pare che dopo una lite l’uomo abbia colpito la donna con quindici coltellate e poi avrebbe tentato di uccidersi a sua volta ma salvato in extremis. I soccorsi, infatti, lo hanno trovato in un lago di sangue, mentre il corpo della ragazza giaceva nell’androne della palazzina in cui convivevano in una piccola mansarda.

L’omicida è stato trasportato d’urgenza in ospedale dove è attualmente ricoverato. Sul luogo sono arrivati anche i sanitari del 118 oltre ai carabinieri che stanno cercando di ricostruire tutte le fasi del delitto e il motivo che hanno spinto l’uomo a compiere il gesto estremo.