Alessandria: tranciano il dito ad un neonato di 3 giorni

Alessandira: in ospedale tagliano per sbaglio il dito ad un neonatoLa tragica vicenda è stata raccontata al giornale La Stampa. Aveva solo 3 giorni una bimba quando è stata coinvolta in un tragico incidente di medicazione. Il fatto è accaduto ad Alessandria.

Il personale medico, nel tentativo di toglierle la fasciature per estrarre l’ago, a seguito di una punturina per carenza di glucosio, le hanno tranciato la falange superiore del dito medio della mano destra. Un attimo di distrazione, e la bimba, piccolissima, è stata gravemente ferita.

A raccontare il fatto al quotidiano torinese è stato il padre, un uruguaiano di 31 anni. Ora la bimba è ricoverata al Regina Margherita di Torino dove è stata sottoposta ad un delicato intervento che però pare non sia riuscito. Intanto la magistratura ha aperto un fascicolo su quanto accaduto e i genitori della neonata hanno sporto denuncia ai carabinieri di Alessandria.

Dal suo canto l’azienda ospedaliera comunica: “di aver segnalato nella massima trasparenza l’accaduto all’autorità giudiziaria per gli opportuni adempimenti. La direzione e il personale sono profondamente rammaricati per il grave episodio ed esprimono ai genitori la massima disponibilità per fare chiarezza”.

Tuttavia, anche se l’intervento non ha dato i risultati sperati, Fabrizio, il padre della bambina, ringrazia circa la professionalità mostrata dall’ospedale torinese in cui la figlia è ricoverata: “Hanno provato di tutto, sono stati bravissimi, voglio ringraziare loro. la Rianimazione e anche Oria Trifoglio, la responsabile della Ginecologia dell’ospedale di Alessandria: anche se non c’entra nulla con quanto successo ci è stata molto vicino”.

La bambina piccolissima è ora sotto sedativi e respira con l’aiuto delle macchine ospedaliere. Problemi li ha avuti anche la madre della bambina, appena dopo il parto cesareo. È stata infatti ricoverata due volte, ma ora è in fase di ripresa.