Corea, un suicida stronca la vita di un altro uomo

È una tragedia nella tragedia quella che è avvenuta in Sud Corea nella località di Gwangju. Si tratta di uno studente, un ragazzo di 26 anni che si è lanciato giù dal suo appartamento travolgendo un uomo nell’impatto.

Corea del Sud: suicidio omicidio

Si è lanciato dal 20esimo piano. Secondo quanto riporta l’agenzia di stampa coreana, Yonhap, si è suicidato intorno alle 22:00. Nello stesso momento un uomo di 40 anni, padre di famiglia, rincasava con sua moglie, incinta, e con il figlioletto di 6 anni.

La sua famiglia era a pochi metri di distanza quando il 40enne è stato schiacciato dal corpo del ragazzo che si era suicidato. I soccorsi sono subito intervenuti constatando il decesso sul luogo del giovane mentre l’uomo è stato trasportato in codice rosso in ospedale.

Purtroppo per lui non c’è stato nulla da fare. Vani i tentativi di rianimazione, e anche questo caso i soccorsi hanno dovuto constare il decesso dell’uomo che lascia orfani due bambini. Intanto la Polizia ha intenzione di accusare il suicida di omicidio e strage, in modo da poter richiedere un risarcimento alla famiglia dell’uomo che pare fosse un dipendente comunale.