Lutto nel teatro: morta l’attrice napoletana Lucia Ragni

Lucia Ragni morta: addio all'attrice di teatroLutto nel mondo del teatro. All’età di 65 anni è morta l’attrice di Napoli Lucia Ragni. Una famiglia di artisti la sua. Sposata con lo scenografo e customista Franz Prestieri, è anche madre della produttrice cinematografica Viola Prestieri.

Il suo ultimo lavoro però è legato ad un film: “Pericle in nero” accanto a Riccardo Scamarcio e presentato il mese scorso a Cannes. La sua carriera è invece iniziata con il teatro nel 1972, in una commedia “La duchessa di Amalfi” dove interpretò il ruolo di Giulia. Commedia di Webster con la compagnia del teatro Alfred Jarry, per la regia di Mario Santella. Fu molto attiva nell’ambito teatrale interpretando grandi ruoli tratti dai testi di Viviani, Brecht, Beckett.

Poi, nel 1979, iniziò anche la carriera cinematografica, soprattutto grazie al suo forte legame con Piscicelli. Lucia Ragni alla sua prima pellicola “Immacolata e Concetta”. Da qui una serie di film e tra i più famosi annoveriamo quello di Antonio Capuano (“Luna rossa” e “La guerra di Mario”), Francesco Patierno (“Pater familias”), Paolo Sorrentino (“L’amico di famiglia”) e Ivan Cotroneo (“La kryptonite nella borsa”).

Era molto amata nel mondo del teatro, e molto brava anche. Un critico, Franco Quadri, la definì infatti: “attrice al di là degli aggettivi“. Scarnificarsi per ospitare l’anima di un personaggio, era questo quello che faceva Lucia Ragni.