Brescia, non supera l’esame di guida: 40enne picchia la moglie

Per una patente di guida ha rischiato la vita. Bocciata all’esame la moglie 25enne del tunisino di 40 anni che l’avrebbe malmenata per l’esito negativo riportato a casa.

Brescia, picchia la moglie perché bocciata all'esame di guida

La famiglia, residente a Roè Volciano, in provincia di Brescia, rivela degli inquietanti retroscena. L’ultimo riguarda la “colpevolezza” di una moglie che non è riuscita a superare l’esame di guida. L’uomo l’avrebbe aspettata in auto, a Salò, e quando la moglie gli ha avrebbe comunicato: “Mi hanno bocciata”, si è infuriato e ha iniziato a picchiarla in macchina. Arrivati a casa la situazione è degenerata e l’uomo ha incominciato a colpirla con violenza. La donna però pare sia riuscita a scappare dai vicini per chiedere aiuto. Sul posto sono intervenuti i carabinieri.

Il marito di origini tunisine è stato portato in carcere e ora è accusato di lesioni, percosse e rischia dai sei mesi ai tre anni di carcere. Interrogata anche la moglie che avrebbe svelato dei retroscena violenti culminati oggi dalle botte prese per non aver superato l’esame di guida.