Incidente ferroviario a Bari, Al Bano: “piango per la mia terra”

La vita va avanti in queste ore ma con la Puglia nel cuore. L’incidente ferroviario avvenuto sul tratto della line Ferrotranviaria Andria/Corato, Bari Nord, è una delle più grave tragedie di tutti i tempi in Italia.

Incidente ferroviario a Bari, Al Bano: "piango per la mia terra"

Il bilancio è grave: le vittime sono 27 e i feriti più di 50. Due treni che viaggiano su un unico binario si scontrano a 100 km all’ora cad., che nella legge della fisica è un scontro da 200 km orari. Corpi delle vittime incastrate tra le lamiere e resti umani sotto agli ulivi.

Il cordoglio nei confronti delle famiglie delle vittime arrivano da ogni parte d’Italia, anche dai vip. Il primo è il pugliese Giuliano Sangiorgi, leader dei Negramaro. A seguire Al Bano Carrisi, ha il cuore distrutto per la sua terra: “Che disgrazia… Piango per la mia terra. La lasciai a 17 anni per tentare la via della canzone, emigrai a Milano. Poi sono ritornato a Cellino“.

Incidente Ferroviario a Bari, l’errore umano

L’errore è stato probabilmente umano. Il sistema del blocco telefonico, che consiste in una telefonata che parte da una delle due stazione di Andria o Corato, per avvertire all’altra del treno in transito sul binario unico e aspettare il proprio turno di partenza, pare non abbia funzionato.