Insalata killer: il batterio Escherichia Coli fa due vittime

Sono già due il numero di vittime dopo aver mangiato un’insalata. Il virus pare provenga dalla rucola mischiata all’insalata che si serve nei fast food e ristoranti.

Rucola, insalata killer: ha ucciso due persone

Il batterio che ha già ucciso due persone e provocato un numero ingente di persone infette è quello dell’Escherichia Coli. L’epidemia rischia di propagarsi in tutto il Regno Unito e non solo.

Batterio insalata killer nei supermercati

A lanciare l’allarme è il Telegraph on line. Pare che riguardi l’insalata di rucola in busta chiusa, quella che si compra anche nei supermercati. Il ceppo infetto è lo 0157 e ha infettato ben 150 persone.

Ai fornitori che vendono i propri prodotti nei ristoranti Oltremanica ne è stata vietata la vendita e riguarda il prodotto d’importazione dal Mediterraneo.

Intanto la Fsa (Food Standards Agency) dichiara che non ha prove sufficiente per un richiamo completo di questo tipo di prodotto. Ad ogni modo le zone più colpite sono quelle di Bristol e Bath. Tuttavia negli ultimi giorni altri casi si sono registrati anche nel Galles e Scozia.

L’unica cosa che la Fsa si è sentita di fare e lanciare un appello ai consumatori e ai ristoratori raccomandando loro di lavare bene le verdure prima di consumarle crude.