Donald Trump: ok alla trivellazione del Rifugio Artico protetto da 60 anni

Un’area tutelata in maniera rigida da 60 anni, che ospita una splendida e florida biodiversità, verrà invasa a breve dal governo Trump che ha dato l’ok alla trivellazione per estrarre gas e petrolio nell’Arctic National Wildlife Refuge (ANWR) in Alaska. Ad annunciarlo qualche giorno fa il Segretario degli Interni americano David L. Bernhard.

Donald Trump dà l'ok per la trivellazione di un luogo protetto da 60 anni
Foto Flickr: The White House

Questa impopolare decisione potrebbe avere un impatto catastrofico in queste aree dell’America e non solo. Siamo onesti, si tratta di una decisione che potrebbe impattare negativamente sul mondo intero contribuendo a complicare la già delicata faccenda dei cambiamenti climatici che concorrono alla fine, alla fin fine, pure della nostra specie.

Donald Trump dà l'ok per la trivellazione di un luogo protetto da 60 anni

Rifugio Artico violentato dalle trivellazioni

Gli orsi polari già provati da questi duri cambiamenti climatici, potrebbero andare incontro all’estinzione insieme alle renne. Per decenni i democratici del congresso hanno cercato di proteggere l’area da queste decisioni ma dal 2017 che i repubblicani ci lavorano e guardate un po’, probabilmente ci riusciranno.

Barack Obama ieri, alla Convetion democratica ha dichiarato: “Se non lo fermiamo, Donald Trump raderà al suolo la democrazia americana“. Dietro di lui campeggiava la carta costituzionale americana, redatta a Philadelfia la prima volta. Ha spiegato che non era un documento perfetto all’inizio, non aboliva la schiavitù, non riconosceva i diritti delle donne, ma i presidenti americani sono via via intervenuti per migliorarla, ciò che non avrebbe fatto Trump:

Quando è stato eletto, certamente non mi aspettavo che condividesse la mia visione del mondo o le mie politiche. – Continua Obama – Ma non mi sarei mai aspettato che non mostrasse alcun interesse per i valori, i principi fondamentali sanciti nella nostra Costituzione. Dovrebbe esserne il custode. Invece non ha preso sul serio il suo ruolo. Non è cresciuto mentre esercitava le sue funzioni, perché non era in grado di farlo