Adobe Flash Player disabilitato da Firefox, Facebook e Chrome

Firefox e Chrome disabilitano Adobe Flash Player

Molti utenti hanno lamentato il malfunzionamento dei browser senza capire quale fosse il reale motivo: in realtà non solo Firefox, ma anche Facebook, seguito dal browser Google Chrome, hanno disabilitato il supporto Adobe Flash Player, il software che pare, dopo l’attacco ad Hacking Team, abbia mostrato una serie di gravissimi bug che avrebbero potuto mettere in serio pericolo la privacy e sicurezza dell’utente.

La disabilitazione di Adobe Flash Player dai due browser più utilizzati del pianeta, che appartengono rispettivamente al team di Google e Mozilla, è avvenuto qualche giorno la dichiarazione del responsabile della sicurezza di Facebook, Alex Stamos, che ha chiesto ad Adobe di interrompere Flash. Adobe – intervistata dal sito The Register – spiega che si sta impegnando per innalzare le difese.

Uno degli hacker più in vista, Matteo Flora, fondatore di The Fool, la società Leader italiana per la Reputazione Online, dichiara: “Flash è un cadavere che cammina, sono tanti anni che ha delle vulnerabilità. Bisogna prendere atto che è un programma finito. Flash vive per inerzia perché è ancora usato da una buona parte di utenti attivi e perché molti siti che lo supportano sono tecnologicamente indietro. Uscirà di scena quando prenderà sempre più piede l’HTML5“. HTML5 è infatti destinato a sostituire per sempre Flash per via di tutte le sue qualità che non appesantiscono le pagine. Lo stesso Steve Jobs ha dichiarato: “Il mondo va verso l’HTML5“, e fu il primo a rifiutare l’utilizzo di Flash su iPhone e iPad, per via delle falle nel sistema di sicurezza. Intanto uno dei colossi che ha già adottato HTML5, è per fortuna Youtube.