Epidemia in Spagna, 150 casi di listeriosi: emergenza mondiale

Sono centinaia i casi di listeriosi accertati in Spagna. Appena ritirata dal mercato i lotti di carne contente il batterio pericoloso.

È allarme in Spagna dopo i 150 casi di listeriosif accertati. La carne contaminata proviene dalla società di Siviglia Magrudis SL, commercializzata con il marchio Mech. Per ora si registra solo una vittima, ma si tratta di una donna di 90 anni con precedente problemi di salute. Tuttavia l’allerta ha indotto il ministro della Salute iberico a dichiarare emergenza mondiale. Intanto i lotti contaminati sono stati ritirati dal mercato ma nel frattempo sono stati attivati sistemi di allarme e comunicazione con le autorità europee e l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) “nel caso in cui casi di listeriosi possano essere identificati in altri Paesi“.

Epidemia in Spagna, i casi accertati

Tuttavia il ministro Carcedo dichiara che l’emergenza è puramente a scopo precauzionale per evitare che i turisti siano stati contagiati dopo aver consumato il prodotto contaminato in Spagna. Intanto sia la Commissione europea sia l’Organizzazione Mondiale della Sanità sono state messe al corrente della situazione. Per ora gli unici casi accertati sono quelli in Andalusia e che ammontano a 150 e quelli sospetti solo oltre 500. Per circa 50 persone è stato necessario il ricovero. Tra i casi accertati si registrano anche bambini e donne.

Cos’è il batterio della listeriosi?

La listeriosi si manifesta a causa di un batterio che si può trovare all’interno dei cibi crudi. Per questo motivo l’Oms raccomanda di evitare il consumo di cibi non cotti, per evitare il contagio. I sintomi, inoltre, sono anche di difficile interpretazione perché si confondono con quelli dell’influenza come nause,a vomito e diarrea. I sintomi più gravi sono da individuare nei disturbi neurologico come meningite ed encefalite.

Spagna, 150 casi di listeria: è emergenza mondiale