Champions League: Il Napoli nella storia, l’Inter cade in casa

VILA REAL – In Spagna il Napoli realizza il sogno a lungo seguito. Gli uomini di Mazzarri (espulso nel corso della gara per una spinta a NIlmar) espugnano il Madrigal battendo il Villareal per 2-0 e si qualificano agli ottavi di finale di Champions League dopo più di 20 anni (1990-1991 eliminato dallo Spartak Mosca)  giungendo seconda nel Grupp A quello che è stato definito il Girone della morte, beffando il ricchissimo Manchester City a cui non è bastata la vittoria contro il Bayern Monaco per 2-0 (36' Silva, 52' Y. Tourè). Gli azzurri partono a rilento nel primo tempo non riuscendo ad imporre il proprio gioco, ma riescono comunque ad avere un occasione d'oro con Zuniga che tira sul portiere, il Villarela colpisce un palo con Ruben. Nella ripresa i partenopei accelerano (il City vinceva già 2-0) e finalmente riescono a sbloccare il risultato con un gran tiro da fuori area di Inler al 65' che beffa Diego Lopez. Lavezzi sfiora subito dopo il raddoppio, che arriva al 75' su corner del 'Pocho' che trova pronto Hamsik ad insaccare. I 4000 tifosi giunti da Napoli impazziscono e la gioia più grande arriva al fischio finale con tutta la squadra in campo a festeggiare questa grande impresa. 

L'Inter di Ranieri riesce a perdere anche l'ultima partita a S. Siro contro il CSKA Mosca. Nel primo tempo nessuna azione importante con le due squadre che sembrano accontentarsi del pareggio. Nel secondo parziale i russi passano in vantaggio al 50' grazie a Doumbia, ma neanche un minuto dopo i nerazzurri trovano il pareggio con Cambiasso. Al 87' il CSKA, dopo che Milito aveva colpito la traversa nella precedente azione, trova il gol vittoria con Berezutsky che regala la qualificazione ai suoi. Tre squadre italiane passano agli ottavi, con Inter prima nel suo girone e Milan e Napoli come seconde, un gran risultato per le nostre visto che siamo l'unica nazione a portare tre team agli ottavi.

Villarreal: Diego Lopez; Angel Lopez, Zapata (31' st Rodriguez), Musacchio, Oriol; De Guzman, Bruno, Senna (28' st Joselu), Perez; Nilmar (19' st Camunas), Ruben. A disp.: Cesar, Marchena, Mario, Gullon. All.: Garrido
Napoli: De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Gargano, Inler, Zuniga (47' st Grava); Hamsik (33' st Dzemaili), Lavezzi; Cavani (37' st Cavani). A disp.: Rosati, Fernandez, Dossena, Santana. All.: Mazzarri
Arbitro: Moen

 

Inter: Castellazzi; Nagatomo, Ranocchia, Samuel, Chivu (1' st Caldirola); Faraoni, Zanetti, Cambiasso, Obi (25' st Alvarez); Coutinho (1' st Zarate); Milito. A disp.: Orlandoni, Crisetig, Thiago Motta, Pazzini. All.: Ranieri
Cska Mosca: Gabulov; Nababkin, V. Berezutsky, Ignashevich, A. Berezutsky; Oliseh (31' st Cauna), Semberas (31' st Aldonin), Mamaev, Dzagoev; Doumbia (46' st Schennikov), Vagner Love. A disp.: Chepchugov, Vasin, Rahimic, Fedotov. All.: Slutsky

Arbitro: Fernandez Borbalan (Spa)