Dopo la tragedia di Adria, le banche chiedono le spese funebri

CronacaDopo la tragedia di Adria, le banche chiedono le spese funebri

Data:

romano-dubrilla-adriaADRIA – Dopo circa quattro anni si ritorna sull’omicidio suicidio di Valliera di Adria, avvenuto il 25 gennaio 2010. Dietro questa tragedia ci sarebbero le banche. Romano Borin, 62 anni, uccise la moglie di 59 anni, Dubrilla Moschini, casalinga, e poi con un colpo di pistola uccise se stesso. In un memoriale, l’imprenditore dal gesto estremo, spiega il motivo per il quale voleva farla finita non vedendo via d’uscita dalla situazione finanziaria in cui si trovava la sua società: “Dal memoriale si evince – si legge in un passaggio dell’esposto della figlia Marzia – che Borin fosse conscio che tali operazioni bancarie gli avrebbero impedito il proseguimento di qualsiasi attività. Ultimamente ci è stato chiesto anche di restituire l’oro di famiglia e i pochi soldi lasciati per le spese funebri. Questo non lo accettiamo”.

 

Share post:

Altre storie

Seguici su

50,320FansLike
527FollowersFollow
7,000SubscribersSubscribe

Leggi anche
Altre storie

Zelensky, disponibile a un accordo: una pace senza la Crimea

Zelensky si apre a prospettive di accordo purché la...

Roma, due sorelle anziane muoiono sole in casa

Roma. Trovate morte in casa, le due sorelle di...

Torino, tremenda esplosione: crolla una palazzina

Nella periferia Torino, in strada Bramafame, un'esplosione ha tirato...

Estrazioni del SuperEnalotto, Lotto del 12 agosto 2021

Estrazione Lotto e SuperEnalotto di oggi, giovedì 12 agosto...