Maltignano, operaio muore schiacciato da travi di ferro, si indaga

A Maltigano, comune in provincia di Ascoli Piceno nelle Marche, questa mattina, poco dopo le 8, si è consumata un’orribile tragedia all’interno degli stabilimenti della Ceci Siderurgica, azienda di lavorazione del ferro, con stabilimento lungo la strada Bonifica del Tronto. Un operaio è stato coinvolto in un incidente dove ha perso la vita. La Procura ora indaga per capire la dinamica e di chi è la responsabilità della sciagura.

Alberto Armillei, 61enne di Venarotta, in provincia di Ascoli Piceno, oggi ha perso la vita durante il suo turno di lavoro all’interno della ditta Ceci Siderurgica dove manovra una piccola gru. Proprio mentre era alla guida del mezzo, alcune travi di ferro che aveva sollevato, sono cadute centrandolo in pieno, uccidendolo. Inutili i soccorsi del 118. Sul posto sono giunti anche i vigili del fuoco che hanno cercato di liberare il cadavere dalle travi.

Negli stabilimenti di Maltignano, sono giunti anche i Carabinieri, gli ispettori dell’Ufficio del lavoro e quelli dell’Asur.
La Procura ha aperto un fascicolo d’inchiesta per far chiarezza sulla morte del sessantenne, per capire se si è trattato solo di una casualità o ci sono delle responsabilità da parte dell’azienda.
La Ceci Siderurgica srl è un’azienda commerciale specializzata nel commercio all’ingrosso al dettaglio, di prodotti siderurgici e di ferramenta e nella fornitura e lavorazione di travi, tubi e tubazioni in ferro ed acciaio, lamiere zincate e stagnate, profilati, pannelli e carpenterie metalliche.