Lawee, il vicepresidente di Google annuncia: “Ecco come farsi acquistare da bigG”

Hai creato una nuova azienda e sei alla ricerca della leggendaria miniera d’oro grazie a Google? Ecco la persona che fa per te: David Lawee. Il vice presidente di bigG, insieme con l’amministratore delegato Larry Page, ha autorizzato l’acquisizione e noleggio di decine di aziende di piccole/medie dimensioni che ogni anno vengono presentate al colosso di mondiale della ricerca on line. (L’ultima è stata aggiunta martedì: lo studio di progettazione Cuban Council, il quale manderà parte del proprio team per contribuire a migliorare l’aspetto di Google+).

Google vuole fare piazza pulita delle migliori aziende che circolano sul web, e per entrare nelle grazie dell’azienda di Mountain View basta impressionare il Sig. Lawee. Tuttavia bisogna avere fortuna e possedere una startup che ricopre un settore particolare della tecnologia, tanto da incuriosire Google che in questi giorni sembra proporsi come talent scout della rete.

È come un puzzle gigante” ha dichiarato Lawee a Mashablee noi ne stiamo cercando i pezzi mancanti”.

Dal palco del Brainstorm Tech, tenutosi ad Aspen (Colorado), Lawee ha delineato gli step da seguire: possedere un buon livello culturale, essere un lavoratore coscienzioso e non pensare che Google sia un’uscita.
Lawee continua: “Il nostro tentativo è quello di trovare degli imprenditori che credono di fare un altro stage in azienda. Contiamo sulle persone affinché possano venire in Google e sfruttarne l’occasione e il prodotto proposto diventa la star dello show”.

Google è cresciuto soprattutto grazie ad acquisizioni importanti come il famosissimo ‘Youtube’ e la società di satellite Keyhole, nel 2003, che è diventata il grande progetto dal nome ‘Google Maps’. Per non parlare poi dell’acquisizione, nel 2005, del sistema operativo per smartphone ‘Android Inc’.

Per molte aziende in startup, la transizione non è una vendita forzata. “Gli imprenditori che vendono a Google lo fanno perché hanno una visione di quello che stanno cercando di fare” ha dichiarato Lawee ai partecipanti “Sono pochissimi gli imprenditori che riescono a creare un’azienda da miliardi di dollari pensando alla propria eredità”.

Il sogno di un vero imprenditore è ovviamente quello di riuscire con le proprie forze a creare un colosso come ‘Google’, ma visto che è davvero difficile competer con bigG, magari una scorciatoia per il successo sarebbe quella di farsi ‘acquistare’. Ovviamente non è semplice, l’idea deve essere originale ma soprattutto deve passare per la scrivania di Larry Page che ne approva i progetti e modifica il prezzo di qualsiasi offerta. In altre parole, se non dovessi essere d’accordo con quello che Google ti sta offrendo, dovrai allora attendere in fila per incontrare uno dei più attivi dirigenti del mondo con il suo team di acquisizione.

Adesso sai anche tu che Google cerca qualcosa da poter comprare… forse con la speranza di superare Facebook, che ha assorbito progetti importanti di giovani talenti. Una gara che va avanti da un po’ e il lancio di Google+ è un valido esempio di social network che ha cercato di imitare, o addirittura superare FB. Chissà magari il prossimo Mark Zuckerberg per Mountain View potresti essere tu!

VISUALIZZA LA GALLERIA DEGLI ACQUISTI DI GOOGLE