Airbnb è il posto migliore dove lavorare, superato Google

Airbnb è il posto migliore dove lavorare, superato Google. Airbnb, il sito web Usa specializzato nella prenotazione online di case e alloggi in tutto il mondo, ha superato Google nella classifica delle 50 aziende in cui è meglio lavorare.

Airbnb è il posto migliore dove lavorare, superato Google

Airbnb è un portale online che mette in contatto persone in ricerca di un alloggio o di una camera per brevi periodi con persone che dispongono uno spazio extra da affittare, generalmente privati. Il sito fu aperto nell’ottobre del 2007 da Brian Chesky, Joe Gebbia e Nathan Blecharczyk. Al giugno 2012 conta oltre 26.000 città in 192 paesi e ha raggiunto 10 milioni di notti prenotate in tutto il mondo. Gli annunci includono stanze private, interi appartamenti, castelli, ville, barche, baite, case sugli alberi, igloo, isole private e qualsiasi altro alloggio.

«Un’azienda che cresce, fatta di persone incredibili». Con questa motivazione Airbnb si conquista il primo posto della classifica «Best place to work» (il posto migliore in cui lavorare) del 2015 negli Stati Uniti che seleziona le 50 migliori società in cui essere impiegati. Il rapporto di Glassdoor è basato sui voti dei dipendenti.
Airbnb è la prima volta che entra in classifica, togliendo direttamente lo scettro ad Alphabet, la società cui fanno capo Google Inc. ed altre società controllate.

Gli altri nomi presenti nella top 10 sono Bain & Co., Guidewire, Hubspot, Facebook, Linkedin, Bost Consulting Group e Google. In classifica troviamo anche Red Bull, Delta Air Lines ed Expedia.
Il segreto del successo, stando a quanto riportato dalla società specializzata, sta nell’avere una chiara visione aziendale, apprezzare i dipendenti, concedere benefit e possibilità concrete di avanzamento di carriera.