Afragola: trovato cadavere decapitato

Brutale assassinio, quello avvenuto ieri ad Afragola in via Cinque Vie. La vittima, 47enne, è stato torturato, decapitato, carbonizzato e trovato da un militare dell’Aeronautica che stava facendo jogging lungo via Volturno, una zona di campagna. Il sottoufficiale ha subito telefonato i vigili del fuoco per segnalare l’auto in fiamme e sono stati i pompieri a notare i resti del cadavere. Sono quindi giunti sul luogo gli agenti del commissariato di Afragola, i poliziotti della squadra mobile di Napoli e gli agenti della scientifica.

Solo in tarda serata è stata identificata la vittima. Si tratterebbe di un pluripregiudicato di Acerra, Pasquale Scudiero, uscito dal carcere lo scorso 10 luglio con precedenti per associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsione e omicidio. 

Il riconoscimento è avvenuto grazie all’identificazione dei numeri di serie del telaio della macchina, una Fiat Grande Punto, intestata alla moglie del pregiudicato. La donna ha dichiarato di aver visto l’ultima volta suo marito verso le 15.00 e da allora in poi non ha avuto più sue notizie. Nel frattempo si attendono gli esami del Dna per avere certezze sull’identità della vittima e chiarezze sul movente del delitto, al momento al vaglio degli agenti della Squadra mobile del commissariato di Afragola.