Allerta maltempo: il ciclone Cassandra non si arresta

L’allerta Maltempo annunciata dalla protezione civile non accenna ad arrestarsi. Il ciclone Cassandra che si è imbattuto sul nostro Paese ha portato con sé pioggia, vento e addirittura i primi fiocchi di neve caduti a Sondrio, Varese, e Cuneo. Numerosi pompieri sono stati impegnati durante la notte a Livorno a causa del crollo di alcuni alberi. Stesso tipo di intervento anche a Frosinone, Ceccano e Veroli.

Il maltempo ha causato anche una vittima in Campania: a Cancello e Arnone (Caserta), un uomo di 42 anni è morto in un incidente stradale. L’uomo, a causa del manto stradale bagnato, è uscito fuori strada finendo in un canale di scolo che si trovava di lato alla carreggiata. In ogni caso, i carabinieri stanno svolgendo tutte le indagini necessarie per stabilire la dinamica e la causa dell’incidente. Sempre in Campania, a Bacoli (Napoli), una ragazza di 26 anni è rimasta ferita in seguito all’urto della sua automobile contro un albero caduto.

A Venezia, in queste ore, i turisti non sembrano dimostrarsi infastiditi dalle passerelle posizionate per permettere alle persone di poter camminare senza disagi, dal momento che il 30% del centro storico cittadino è allagato. In quasi tutta Italia, durante la notte e la mattinata, sono stati intasati i centralini del 115, ai quali si rivolgevano i cittadini per segnalare allagamenti e richiedere l’intervento di pompieri e vigili del fuoco. L’unica regione non ancora raggiunta dal ciclone Cassandra è la Sicilia dove, nonostante qualche debole pioggia tra Palermo e Trapani, le temperature sono ancora elevate. Ma la situazione si rovescerà da stanotte anche sull’isola che sarà raggiunta da piogge, temporali e neve oltre i 1.400 metri di quota.