Croazia, nuova rotta dei migranti: l’Ungheria ne ha arrestati 316

Croazia, nuova rotta dei profughi
Sono circa 5mila i migranti che hanno attraversato il confine nord della Grecia entrando in Macedonia. La polizia ungherese, per ora, ha arrestato 316 migranti al confine con la Serbia dopo l’entrata in vigore delle norme sull’immigrazione. 70 migranti hanno chiesto asilo e 40 le domande respinte. Tuttavia, il resto dei migranti non intende farsi registrare in Ungheria o chiedere asilo. Il loro obiettivo è quello di proseguire verso la Germania e gli altri Paesi del Nord Europa.

I NUMERI – Sono circa 200mila i profughi che dall’inizio dell’anno hanno cercato di attraversare il Paese diretti verso i Balcani. E intanto le autorità di Belgrado stanno cercando, in qualche modo, di mettersi in contatto con le autorità di Belgrado e convincerli i a sbloccare il confine lasciando passare i profughi. Per ora la nuova rotta dei profughi resta la Croazia visto che l’Ungheria ha sigillato i confini con una barriera di metallo e filo spinato.