Il poliziotto che ha riaperto il caso della figlia di Al Bano

Corpo di Ylenia Carrisi figlia di Al Bano

Al Bano Carrisi si è sottoposto all’esame del Dna per sapere se il corpo della ragazza ritrovato in Florida è quello della figlia, Ylenia Carrisi, la primogenita avuta dalla sua ex moglie e compagna di lavoro Romina Power. Il caso sulla figlia di Al Bano scomparsa nel dicembre 1993 è stato riaperto da uno poliziotto negli States, convinto di aver imboccato una “pista fredda” per il ritrovamento della giovane. Si tratta dell’agente speciale Dennis Haley del Pensacola regional operation center in Florida.

Il poliziotto premiato nel 2015 come investigatore dell’anno ha voluto fortemente riaprire il caso della ragazza trovata a Holt il 15 settembre del 1994 che dovrebbe corrispondere alla salma di Ylenia. A conferire certezze su questa pista è stato il killer 50enne del Canada che attualmente sta scontando tre ergastoli all’interno di un carcere di massima sicurezza nell’Oregon. Negli States, il Killer, viene chiamato “Happy Face Killer”, visto che dopo ogni omicidio inviava ai giornali delle lettere su cui disegnava faccine sorridenti. L’uomo è in carcere per l’omicidio di 8 donne, tutte prostitute, che era solito rimorchiare col suo tir per violentarle e poi strangolare e tra queste vittime ci potrebbe essere anche Ylenia Carrisi, la figlia di Al Bano e Romina Power.

Lo sceriffo della conte di Palm Beach ha sempre pensato che seguire questa pista lo avrebbe portato ad identificare la figlia del cantante pugliese visto che il killer che ha fornito una descrizione dettagliata di Ylenia si è vantato di aver ucciso almeno 160 donne. Poi l’ammissione: l’uomo ha infatti dichiarato di aver ucciso una donna che si faceva chiamare Suzanne, lo stesso nome che Ylenia si diede negli States per affrontare questo suo viaggio on the road cercando di raggiungere la California o il Nevada facendo l’autostop. Tuttavia la polizia di New Orleans nel 1993 dichiarò, attraverso le indagini, che la ragazza si fosse uccisa gettandosi dal Mississipi, anche se il suo corpo non è stato mai più ritrovato.