Blocco traffico Roma: targhe alterne il 28 e 29 dicembre 2015

Il blocco del traffico a Roma è stato deciso anche per il 28 e il 29 dicembre 2015, ma rispetto alla situazione allo stop alla circolazione totale come è avvenuto per il blocco traffico a Milano, nella capitale si è deciso di adottare il sistema delle targhe alterne. In particolare la decisione è quella di far circolare il 28 le auto pari e il 29 le auto dispari. Questa notizia è stata presa in modo abbastanza positivo dalla popolazione romana, visto che inizialmente si parlava di un blocco totale di tutte le auto private.

Blocco traffico Roma: targhe alterne il 28 e 29 dicembre 2015

Il Campidoglio invece ha deciso una misura più soft per cercare di arginare la concentrazione di polveri sottili nell’aria. E per incentivare il trasporto pubblico si è deciso di permettere di utilizzare un biglietto singolo di 1.50 euro valido per tutta la giornata. Quindi lunedì 28 dicembre si fermeranno le auto con targa dispari, martedì 29 toccherà a quelle con la targa pari. Il provvedimento però vale nella cosiddetta Fascia Verde, nelle fasce orarie dalle 7,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 20,30.

Il blocco delle auto non vale per tutti, infatti sono previste deroghe per i veicoli meno inquinanti come gli Euro 6, quelli a metano, a Gpl, quelli per disabili, poi automobili elettriche o ibride, car sharing, car pooling. Per quanto riguarda i motocicli possono circolare quelli a 4 tempi Euro 3 e per i ciclomotori a 2 ruote a 4 tempi Euro 2. I veicoli più inquinanti (ovvero auto benzina Euro 0 e 1; auto diesel fino a Euro 2; moto e motorini Euro 0 e 1, microcar diesel Euro 0 e 1) si fermeranno a prescindere dalla targa.

Le misure sono necessarie perchè il livello di concentrazione di polveri sottili nell’area di Roma non accenna a diminuire: anche a Natale le centraline dell’Arpa segnavano quasi ovunque valori oltre il limite massimo consentito dalle normative. C’è polemica da parte dei Verdi sull’utilizzo delle targhe alterne, misura che viene considerata quasi inutile vista la gravità della situazione.