Rubano albero di Natale per i figli: lo pagano i Carabinieri

In questo periodo di feste natalizie la corsa frenetica per addobbare la casa e per comprare tutti i regali è davvero una delle cose più comuni al mondo. Ma non tutti hanno la possibilità economica per spendere grandi cifre per l’albero di natale, i festoni, gli addobbi, il vischio… Per non parlare dei regali sempre più tecnologici e costosi. Nel mondo sono tante le famiglie che hanno difficoltà economiche e che quindi non possono comprare i regali per i propri figli.

Rubano albero di Natale per i figli: lo pagano i Carabinieri

Sono i bambini i principali soggetti che soffrono del fatto di non poter vivere un Natale scintillante, colorato e pieno di regali. E i genitori che non possono garantire tutti questi “lussi” natalizi ai propri figli soffrono ancora di più: si sentono genitori pessimi che non sono in grado di far sorridere i propri figli nel periodo più magico dell’anno. Quindi spesso questo senso di inutilità porta ad una esasperazione che porta anche a gesti inconsulti.

È quello che è successo a Ivrea in provincia di Torino. I protagonisti di questa triste vicenda sono un italiano e tre stranieri (di origini slave): hanno rubato l’albero di Natale per i figli ma, una volta sorpresi, hanno spiegato: “Volevamo fare un regalo ai nostri figli, lo desideravano”. I carabinieri di Ivrea, commossi da questo racconto, hanno però deciso di fare una colletta per pagare questo albero.

La solidarietà delle forze dell’ordine però non è servita per evitare la denuncia per furto da parte del commerciante del negozio di Ivrea.