Crisi governo: Pdl vota all’unanimità sfiducia a Letta

governo-pdl-sfiducia

Conclusasi ieri una giornata rivelatasi davvero difficile per il mondo politico e per il governo in crisi. Ieri mattina si è svolto un vertice del Pdl, tra quelle che sono le due anime del centro destra, da un lato Verdini e Brunetta, dall’altro Alfano e Schifani. Subito sembrava profilarsi una profonda spaccatura all’interno del Pdl. Più tardi si è svolto un altro vertice con la presenza di Silvio Berlusconi che pare abbia espresso la sua volontà di non dare fiducia a Letta. E’ alle ore 13:30 che si è poi concluso il vertice del Pdl. Arriva quindi la comunicazione di Alfano che annuncia che appoggerà Letta. Anche Renzi e Franceschini daranno fiducia al Presidente del Consiglio.

Dal Senato arriva oggi una svolta. Il Pdl ha votato all’unanimità la sfiducia a Letta. Stamani il Pdl al Senato della Repubblica ha effettuato una breve riunione con Berlusconi. E’ stata decisa la sfiducia. Poi Sandro Bondi è entrato in aula: “Onorevole Letta il suo governo ha fallito. C’è bisogno di un governo vero, coeso, all’Italia fa male l’instabilità. Onorevole Letta voi avete creato un governicchio. Noi non assisteremo alla fine del nostro partito, di Berlusconi e dell’Italia“. Giovanardi commenta: “La decadenza di Berlusconi da senatore è una mascalzonata, ma sul piano politico non condivido“. Intanto il Pdl con Berlusconi ha deciso di essere presente in aula al momento del voto.