Roma: neonato gettato nel water di un McDonald’s, zona Eur

neonato-abbandonato-nel-water-a-romaNEONATO GETTATO NEL WATER – Una storia davvero raccapricciante quella che si è consumata giovedì scorso nel water di un McDonald’s, zona Eur della capitale. Un bambino è stato letteralmente gettato nel wc del fast food di piazza Luigi Sturzo ed è stato ritrovato ancora vivo da due addette alle pulizie che entrate nella toilette hanno notato un braccino uscire fuori dal gabinetto. Le donne, in un primo momento, hanno creduto in uno scherzo, ma udendo il primo vagito hanno capito di trovarsi davanti ad un bambino in carne ed ossa. Una di loro lo ha sollevato e lavato con l’acqua calda asciugandolo poi con gli apparecchi a muro del bagno, e tenuto al caldo in attesa del repentino intervento del 118 che ha salvato il bambino dal peggio. I medici dell’ospedale Sant’Eugenio hanno deciso di chiamarlo Emanuele. Il neonato era ancora avvolto dalla placenta e adesso gli agenti del commissariato Esposizione a Roma sono sulle tracce della donna che ha abbandonato il lattante in quelle condizioni.

«Sta benino – ha affermato Carlo Giannini, primario di neonatologia e terapia intensiva neonatale dell’ospedale -. Era arrivato in ipotermia, l’abbiamo riscaldato e i parametri vitali sono buoni. L’abbiamo accudito nelle prime fasi dell’adattamento, che è sempre delicato e sta andando bene. Si alimenta regolarmente. Ora dovremo fare altre analisi per valutare se ci siano infezioni o se alla nascita abbia subito un’asfissia con conseguenti danni».

La polizia è alla ricerca della madre del piccolo e, per ora, sta vagliando tutte le registrazioni delle telecamere poste nel McDonald’s, infatti si vede una donna, forse minorenne, dai lineamenti dell’est, entrare in bagno e restarci per circa 20 minuti per poi uscire e raggiungere un uomo, magari il padre del bambino che probabilmente è nato proprio in quella toilette. Inoltre, gli agenti, poco distante dal fast food, davanti alla fermata dell’autobus, hanno trovato dei fazzoletti di carta sporchi di sangue. In questi giorni i poliziotti avrebbero già fermato una ragazza, ma dopo alcuni accertamenti è stata rilasciata.
Comunque sia è in vero è proprio ‘miracolo di Natale‘ che questo bambino sia sopravvissuto visto le condizioni malsane in cui è venuto al mondo.